Mortal Kombat 11 sta per essere invaso dal peggior Mortal Kombat che si ricordi

Mortal Kombat, Mortal Kombat 1995, Mortal Kombat 11 skin film 1995

Il film di Mortal Kombat del 1995 è ricordato come una delle peggiori trasposizioni di videogiochi in film di sempre, e ora a quanto pare sta per fare una comparsata in Morta Kombat 11, ultimo episodio della serie: il creatore della serie Ed Boon ha pubblicato su Twitter l’immagine di quelle che sembrano tre skin alternative di Raiden, Johnny Cage e Sonya Blade basate sulle loro versioni nella storica pellicola.

A rendere questo omaggio ancor più commovente è la notizia che già da qualche mese Reddit è attraversato dalla voce che i suddetti attori potrebbero tornare a prestare la loro voce al gioco (e speriamo che Lambert calchi la mano col suo terribile accento francese completamente fuori luogo che all’epoca piazzava in ogni pellicola), rinforzando l’idea dell’arrivo del “pacchetto Mortal Kombat 1995“.

christopher lambert mortal kombat 1995, mortal kombat film, mortal kombat 11
Ed ecco a voi Henry Cavill in The WitAH NO, Christopher Lambert nel ruolo di Raiden in Mortal Kombat (1995)

Non sappiamo quando queste nuove skin debutteranno, ma di sicuro quando accadrà sarà un bel giorno per i fan del film di culto (e per gli amanti del cinema trash).

In quanti correranno a scaricare le skin al debutto?


Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE ign

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

polemica tra ibrahimovic e EA

Ibrahimovic contro EA e Fifa, cosa c’è di vero? Facciamo chiarezza

chronos: before the ashes, Remnant: from the ashes, gunfire games

Chronos: Before the Ashes ci permetterà di sfidare le leggi della morte, ecco come