HOME » news

Starfield e TES VI arriveranno su PS5? Jim Ryan non ne ha idea

Starfield PS5, Starfield Bethesda PS5,The Elder Scrolls VI PS5

Il capo della Sony Interactive Entertainment, Jim Ryan, ha affermato che “non vede l’ora” di scoprire se titoli di Bethesda come Starfield e The Elder Scrolls 6 usciranno su PS5.

Parlando con l’agenzia di stampa russa TASS, il dirigente ha detto che la decisione è fuori dal suo controllo dopo che Microsoft ha acquisito la società madre di Bethesda, la ZeniMax Media, per un importo di 7,5 miliardi di dollari a settembre.

The Elder Scolls VI, TES VI, Bethesda, Zenimax, The Elder Scrolls VI PS5, Playstation 5 The Elder Scolls VI

“E’ una decisione che non dipende da noi, aspetteremo e vedremo cosa succederà”, ha detto Ryan. “Non vedo l’ora di saperne di più. Semplicemente adottiamo un approccio diverso. Ci siamo concentrati su una crescita organica davvero costante, lenta ma costante dei nostri studi, sostenuta in modo selettivo dalle acquisizioni. Rispettiamo i passi compiuti dalla nostra concorrenza, sembrano logici e ragionevoli. Ma siamo altrettanto felici e fiduciosi, abbiamo una scaletta di lancio migliore di quella che abbiamo mai avuto in uno dei nostri lanci di console“.

Microsoft è rimasta piuttosto “taciturna” sul destino dei Bethesda sulle altre piattaforme. Il mese scorso, il boss di Xbox Phil Spencer ha detto che l’obiettivo dell’azienda non è quello di togliere i giochi agli altri giocatori, mentre qualche settimana fa Todd Howard (Bethesda) si è limitato a dire che sarebbe “difficile” vedere TES VI come esclusiva Xbox.

Starfield, Starfield PS5, Starfield Bethesda PS5,

Quel che si evince è dunque come la mossa di Microsoft sia riuscita a spiazzare la concorrenza, mantenendo il riserbo più assoluto sulle modalità quella che col passare delle settimane sembra davvero caratterizzarsi come una delle operazioni più clamorose degli ultimi anni.

Intanto, arrivederci alla prossima puntata.

FONTE VG 24/7

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

PS5, la retrocompatibilità non sarà mai a 120 fps, ecco perché

xbox one giochi gratis

Giochi gratis e Sconti per Xbox One – Gennaio 2021