Da novembre UPlay Plus verrà rinominato Ubisoft Plus (e sbarcherà su Stadia e Amazon Luna)

Ubisoft Plus, Ubisoft, Uplay Plus,

Secondo una notizia delle ultime ore UPlay Plus, il celebre servizio in abbonamento di Ubisoft, verrà presto rinominato Ubisoft Plus e lanciato su Google Stadia e Amazon Luna fra novembre e dicembre.

Cosa vuol dire ciò?

Di fatto si tratta di un’operazione di rebranding che non toccherà contenuti o termini di uso già attivi su PC. Piuttosto, l’idea sembra essere quella di segnalare l’espansione di UPlay Plus all’interno dei servizi di gioco di Google e Amazon.

Alexa Blumè, una delle responsabili del progetto, ha infatti spiegato che l’obiettivo è non limitare più UPlay Plus (o meglio, Ubisoft Plus, ormai) al PC, in modo da raggiungere quante più persone possibili, soprattutto coloro che non possono permettersi un computer performante.

In più, Ubisoft promette che sarà possibile iniziare una partita su PC per poi proseguirla su Stadia o Luna, garantendo quindi una sorta di interoperabilità del servizio.

Una chiara manovra di espansione che tuttavia sembra porterà sui servizi Stadia e Luna molti meno giochi rispetto a quelli attualmente presenti nell’abbonamento per PC (al momento circa un centinaio). In ogni caso, poco male: la collezione avrà al suo interno colossi come gli imminenti Assassin’s Creed Valhalla, Watch Dogs: Legion e Immortals Fenyx Rising, e Ubisoft promette di rimpinguarla dopo il lancio ufficiale del 10 novembre.

Cosa ne pensate? La manovra di Ubisoft darà i suoi frutti al suo servizio e a quelli delle aziende incluse nella partnership?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE The Verge

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Cyberpunk 2077, CD Projekt Red, Cyberpunk 2077 tagli, Cyberpunk 2077 tagli polemiche

Cyberpunk 2077: gli sviluppatori rassicurano sui contenuti tagliati

Cyberpunk 2077, CD Projekt Red, Cyberpunk 2077 rinvio 10 dicembre 2020

Cyberpunk 2077 rimandato al 10 dicembre (in aggiornamento)