Kojima Productions è al lavoro su un nuovo gioco (in aggiornamento)

Ludvig Forssell, Death Stranding, Hideo Kojima, Kojima Productions, Sony Computer entertainment

AGGIORNAMENTO: a sorpresa, qualche ora fa, Kojima Productions ha ufficializzato lo sviluppo di un nuovo progetto a cui Ludvig Forsell accennava nel suo tweet attraverso una call di lavoro:

Come riportato nella notizia principale, al momento non si hanno informazioni in merito alla natura del progetto, ma una cosa è certa: Hideo Kojima si è rimesso all’opera.

Ulteriore prova della veridicità dell’annuncio è stato il retweet da parte dello stesso Kojima.

Notizia originale: Ludvig Forssell, compositore di fiducia di Hideo Kojima dai tempi di Metal Gear Solid V: Ground Zeroes e MGS V: The Phantom Pain, ha annunciato via Twitter di essere al lavoro su un nuovo progetto non ancora annunciato, fatto che ha scatenato la fantasia dei fan del game designer nipponico.

Forssell è stato uno dei collaboratori di Kojima ad averlo seguito nell’avventura di Kojima Productions dopo l’interruzione dei rapporti con Konami, e il fatto che sia di nuovo all’opera ha portato molti a collegarlo automaticamente con una nuova impresa del team che l’anno scorso ci ha donato Death Stranding.

Nel corso del 2020 le voci sui progetti di Kojima sono state varie e altalenanti: c’è chi ha parlato di un esito disastroso delle vendite di Death Stranding, che l’avrebbe portato a freddare i rapporti con Sony (notizia poi smentita) e c’è chi vorrebbe Kojima al lavoro su un nuovo gioco horror dopo il naufragio di Silent Hills, in collaborazione con il mangaka Junji Ito (anche questa, una news in parte ridimensionata).

Ludvig Forssell, Death Stranding, Hideo Kojima, Kojima Productions, Sony Computer entertainment
Ludvig Forssell, compositore di fiducia di Hideo Kojima negli ultimi anni

Norman Reedus-interprete di Sam Porter Bridges, il protagonista di DS-ha inoltre affermato di essere in contatto con Kojima per un nuovo progetto che potrebbe essere correlato a Death Stranding.

Nel dicembre del 2019 Kojima aveva inoltre comunicato che lo sviluppo di un suo nuovo gioco sarebbe stato cancellato in corso d’opera.

Ludvig Forssell, Death Stranding, Hideo Kojima, Kojima Productions, Sony Computer entertainment
Death Stranding può aver non convinto tutti per il gameplay particolare, ma la sua confezione artistica è notevole

Tutto è molto nebuloso e per certi versi misterioso, ma se ci pensiamo non dovrebbe meravigliare: per quanto l’autore sia prolifico, aspettarsi notizie certe su un nuovo progetto di Kojima a un anno da un titolo tanto “divisivo” sembra alquanto improbabile.

Per il momento, sappiamo che qualcosa potrebbe stare bollendo in pentola.

Diteci, vorreste un nuovo Death Stranding su PlayStation 5 o preferireste vedere “finalmente” Hideo Kojima alle prese con generi per lui nuovi come l’horror?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Video Games Chronicle

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Octopath Traveler, i produttori hanno condiviso nuovi dettagli sul prequel

Yakuza: Like a Dragon, Yakuza, Yakuza: Like a Dragon Xbox Series X

Yakuza: Like a Dragon: caricamenti istantanei su Series X secondo il produttore