Yakuza: Like a Dragon, un trailer ci mostra tutte le attività da fare a Yokohama

yakuza like a dragon sidequest

Yakuza: Like a Dragon è quasi arrivato in Occidente. Manca poco più di un mese al suo debutto, Sega ha appena rilasciato un nuovo trailer riguardante tutte le attività secondarie da fare a Yokohama, la nuova città che ospiterà la nuova storia dedicata alle peripezie di Kasuga Ichiban, il nuovo volto della serie. In fin dei conti, che Yakuza sarebbe senza le sue attività secondarie e gli assurdi mini-games?

Come mostrato nel trailer, saranno diverse le attività che accompagneranno Ichiban e il suo party. Ritorna il karaoke (questa volta doppiato anche in inglese, anche se Baka Mitai non è irresistibile quanto l’originale), un nuovo kart game (che combina il drone racing di Judgment e il pocket circuit di Yakuza 0 e Kiwami), freccette, esercitarsi nel baseball alle caratteristiche batting cages e – ovviamente – le sfide ai cabinati Sega. E non finisce qui, ci sarà molto, molto altro ad attenderci a Yokohama.

Vi ricordiamo che Yakuza: Like a Dragon è atteso per PS4, PC, Xbox One, Xbox Series X per il 10 Novembre. Per la versione PS5 si dovrà attendere il 2 Marzo 2021, l’upgrade da PS4 a PS5 è gratuito, conferma Sega.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE DUALSHOCKERS

Articolo a cura di Pia Colucci

Barese born & raised, sono nata a pane e videogiochi. Il mio battesimo è stata l'Amiga 500 di mia sorella, con l'arrivo di Playstation non ho mai più lasciato il joypad.

Sono una psicologa e mi occupo di divulgazione in materia di psicologia, videogiochi e digital media. Non ho molte passioni a parte i gatti rossi, le birre e il Giappone.

I miei videogiochi preferiti? Sicuramente troppi, ma spero sempre in un remake di Xenogears. Lo ribadisco almeno una volta all'anno e su qualsiasi mia bio presente in rete.

luoghi reali in cui ambientare un videogioco horror

[PlayHalloween] 5 luoghi infestati in cui ambientare un videogioco horror

among us

Among Us | Vincere nei panni dell’impostor