HOME » news

Project Athia, presentato il Luminous Engine World Editor

Luminous Productions, developer controllato al 100% da Square Enix al lavoro sull’esclusiva PS5 e PC Project Athia, ha pubblicato un video di presentazione del Luminous Engine World Editor, il tool di creazione procedurale del mondo di gioco utilizzato in questa e, presumibilmente, nelle future produzioni della compagnia.

La compagnia è stata fondata da Square Enix nel 2018 a partire dal team di sviluppo di Final Fantasy XV, con lo scopo di focalizzarsi sullo sviluppo di titoli AAA che utilizzino il motore proprietario della compagnia, quel Luminous Engine lanciato – nella sua prima versione – nell’ormai lontano 2012 e finora utilizzato (peraltro solo parzialmente) per FFXV, oltre che per qualche demo tecnica a cui non è seguito nessun progetto specifico. La fondazione di Luminous Productions però sembra voler invertire questa tendenza, con il tentativo di portare finalmente a maturazione un engine in grado di poter supportare giochi di prossima generazione (qui sotto la tech-demo del 2012).

In occasione del Computer Entertainment Developers Conference 2020 – evento riservato all’industry che si sta tenendo in Giappone proprio in questi giorni – lo studio ha pubblicato un video che mostra le funzionalità procedurali di creazione e modellazione di ambienti tridimensionali, il Luminous Engine World Editor. Il breve video – poco più di un minuto di panoramiche a volo d’uccello su ambienti renderizzati a 1080p – non è fatto per stupire a livello di dettaglio grafico o sistema di illuminazione, come le precedenti tech-demo, ma si focalizza sulla scorrevolezza ed intuitività con cui il mondo di gioco può essere creato e/o modellato in tempi rapidissimi, per esempio tracciano il percorso di una strada o di un corso d’acqua che si genera dopo pochi secondi, o riempiendo una distesa erbosa di fiori colorati nello spazio di un batter d’occhio. Di seguito il video.

Gli ambienti boschivi di cui si compone la demo istituiscono immediatamente un collegamento con il trailer di presentazione di Project Athia, in cui si suggerisce un’ambientazione fantasy fatta di boschi, natura incontaminata e antiche fortezze in rovina. Il Luminous Engine World Editor è dunque senza dubbio implementato nel titolo, del quale però resta ancora da capire lo stadio di sviluppo. Il fatto che sia stato annunciato tramite un working title fa presagire tempi di attesa ancora molto lunghi, e la sensazione è che non si saprà nient’altro di più in proposito fino al prossimo anno.

Se mettiamo insieme i pezzi possiamo però trarre la conclusione che Square Enix stia lavorando almeno a 3 titoli next-gen: Project Athia, affidato a Luminous Productions; il secondo capitolo di Final Fantasy VII Remake, probabilmente in carico al Business Division 1, ovvero il team interno già responsabile del primo capitolo; e Final Fantasy XVI, finora neanche annunciato ufficialmente ma senz’altro nei piani della compagnia, e di cui ultimamente si rumoreggia sempre più. Insomma di carne al fuoco ce n’è tanta, e chissà che, almeno riguardo FFXVI, non spunti fuori qualche notizia in occasione del prossimo showcase online da parte di Sony, previsto fra settembre e ottobre. Stay Tuned!

Undertale: Toby Fox e Famitsu preparano sorprese per il quinto anniversario

here be dragons scheda gioco

Here Be Dragons | Recensione – La “vera” scoperta dell’America!