HOME » news

Rebranding: Xbox Game Pass, cambia il logo ma non l’essenza

Tempo di lavori in corso in casa Microsoft, in attesa del lancio del progetto xCloud e del nuovo Game Pass, due servizi che porterebbero la libreria di Xbox su tanti dispositivi a prezzi molto accessibili.

Proprio per lanciare i nuovi servizi, il logo del Pass sta subendo un rebranding: pur restando invariato il nome del servizio, la parola “Xbox” nel logo adesso è diventata comprensiva del simbolo della console. La pagina ufficiale di Twitter ha cambiato logo nella giornata di ieri, e l’annuncio è avvenuto tramite un semplice tweet di poche parole: “stiamo provando un nuovo look“.

Il taglio dell’Xbox dal logo del Game Pass serve probabilmente a rendere più riconoscibile il servizio e meno fraintendibile come “esclusivo di chi possiede una Xbox“, un’operazione di rebranding che andrebbe in favore della nuova utenza che Microsoft cerca di raggiungere tramite il lancio del nuovo Pass, più accessibile e gestibile da più dispositivi. Il logo di Xbox è comunque chiaramente visibile.

Il nuovo logo dell'Xbox Game Pass

Vi ricordiamo che xCloud, il servizio targato Microsoft che permette la fruizione in streaming dei videogiochi per Xbox, verrà lanciato ufficialmente a Settembre. Nel frattempo si vocifera che Xbox Live Gold, il servizio online della console, verrà sostituito interamente dal nuovo Game Pass. Vi terremo aggiornati con le novità che verranno annunciate in questo periodo, magari proprio durante il prossimo Xbox Showcase, previsto per questo agosto.

Articolo a cura di Alessandro Colantonio

Game designer in erba e chitarrista a tempo perso. Nasce all'ombra del Vesuvio nel 1991, muove i suoi primi passi nel mondo dei videogiochi su un Windows 95 all'età di 5 anni, e diventa presto un Allenatore di Pokémon.

Bazzica tra radio web e band durante i suoi studi universitari tra Napoli, Roma e Milano, per diventare un mittente di mail professionista per annunci di lavoro che non avranno mai risposta.

Prima di approdare a Player.it si è distinto nella fan-community di Pokémon Millennium diventandone rapidamente editorial supervisor e simultaneamente PR, garantendo alla redazione del portale un flusso costante di videogiochi per Nintendo Switch da recensire.

I suoi generi preferiti sono i gestionali, gli strategici, i tattici e i GDR. Tuttavia, essendo un accumulatore seriale di videogiochi, cerca sempre di giocare ogni titolo che gli capita sotto mano.

Ha una perversione per le pratiche fandom, i cani e la birra artigianale. Adora D&D, va in ira e carica.

Craig meme: il bruto di Halo Infinite è la nuova mascotte di Xbox, parola di Phil Spencer

PlayStation 5, PS5, Sony Computer entertainment, console next gen

Sony conferma quali accessori PS4 funzioneranno su PS5