HOME » news

Halo Infinite: 343 Industries risponde alle critiche sul comparto grafico

Halo Infinite, Xbox Series X, Halo, 343 Industries, Master Chief

343 Industries torna sulle critiche al comparto tecnico di Halo Infinite suscitate dal gameplay mostrato durante l’Xbox Game Showcase dando una sua spiegazione.

Stando a un lungo post pubblicato su Halo Waypoint, blog ufficiale della compagnia, motivo principale dell’aspetto poco convincente di Halo Infinite durante lo show sarebbe l’utilizzo di una demo work-in-progress risalente ad alcune settimane prima della dimostrazione, e dunque al momento da ritenersi obsoleta. D’altro canto, il team sta prestando molta attenzione ai feedback ricevuti e ha intenzione di apportare tutte le modifiche necessarie alla buona riuscita del progetto.

Halo Infinite, Xbox Series X, Halo, 343 Industries, Master Chief

Inoltre, la compagnia ha affermato che spiegabile è anche un altro punto debole evidenziato dalle critiche, ovvero l’aspetto estetico non del tutto convincente.

“Con Halo Infinite stiamo tornando a uno stile artistico più “classico” che è stato un messaggio chiave che risale alla primissima rivelazione che ha raccolto risposte entusiaste e positive.'” ha infatti scritto John Junyszek, responsabile community di Halo Infinite. “Ciò si traduce in una tavolozza più vibrante, modelli e oggetti più “puliti” con meno “rumore”, sebbene non significhi meno dettagli.”

Cosa ne pensate di questa stramba vicenda?

FONTE Dual Shockers

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Splinter Cell, in arrivo la serie animata targata Netflix

Arrivano le collector's edition di Stardew Valley per PC e Nintendo Switch

Stardew Valley: Standard e Collector’s Edition in arrivo su PC e Nintendo Switch