Halo Infinite potrebbe essere diverso dagli altri episodi della serie

halo, halo infinite, xbox series x, microsoft

Mancano pochissime ore all’evento di reveal dei giochi first party di Xbox Series X e Phil Spencer continua ad accrescere l’hype, stavolta parlando di Halo Infinite, uno dei giochi più attesi dello showcase del 23 luglio.

Nel corso di un’intervista a Polygon, Spencer ha lanciato qualche mollichina di pane in merito alla struttura del nuovo Halo, accennando al fatto che è stato compiuto un lavoro di aggiornamento del gameplay rispetto ai capitoli precedenti della saga, con l’obiettivo di abbracciare uno stile di gioco più moderno e contemporaneo.

Credo che il videogioco si sia evoluto e che la visione debba essere “I nostri clienti sono appunto nostri e dobbiamo rispettare ciò che sono oggi” (…) e ciò si rifletterà anche nella struttura stessa del gioco.

halo, halo infinite, xbox series x, microsoft

Cosa vi aspettate da Halo Infinite?

Quali ingenti modifiche alla giocabilità o alla struttura di gioco vi attendete?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE DualShockers

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

mafia-definitive-edition-gameplay

Mafia: Definitive Edition – 14 minuti e mezzo di gameplay

Far Cry 6: svelato il background di Anton Castillo