HOME » news

Cyberpunk 2077: sarà possibile finire il gioco facendo solo le quest secondarie

cyberpunk 2077, si potrà finire il gioco senza fare la storia principale

La struttura di gioco di Cyberpunk 2077 farà parlare di sé per anni e diventerà un punto di riferimento per tutti coloro che vorranno cimentarsi in titoli con una grande varietà di quest e subquest. Lo possiamo affermare con certezza perché la notizia che arriva direttamente da CD Projekt Red è davvero incredibile.

Sarà possibile portare a termine il gioco e assistere ai credits senza toccare mai la quest principale. Avete capito bene: se siete dei “subquest addicted” e siete soliti completare decine e decine di missioni secondarie prima di buttarvi nella mischia della storyline principale, sappiate che potreste comunque riuscire a finire il gioco, addirittura senza volerlo, grazie a una struttura così ramificata e complessa che consente alle secondarie di essere impattanti in modo estremo sulla trama principale.

A spiegarlo è stato Pawel Sasko, lead quest designer del team polacco, durante un’intervista rilasciata a Spider’s Web:

Le sottotrame ci consentono di fare qualcosa che non abbiamo mai fatto prima: cambiano la trama principale del gioco e lo fanno in modo tale che potresti non finire nemmeno la storia principale, ma comunque finire il gioco e ottenere un epilogo completamente diverso rispetto al giocatore con una vita diversa che ha fatto scelte diverse, incontrato personaggi diversi e stretto relazioni con loro.

Infatti, caratteristica fondamentale del gioco che ha portato a una decisione così radicale e originale nella costruzione della struttura è il background del personaggio, che si potrà personalizzare all’inizio.

A seconda dell’origine del personaggio che hai scelto, la storia cambierà da giocatore a giocatore. A seconda del percorso di origine prescelto – dove sei nato, ad esempio – avrai una storia diversa. Questo è un po’ come l’effetto farfalla. La tua scelta iniziale definisce come apparirà il mondo nel gioco.

Una notizia davvero fantastica per chiunque sia stufo di open world fatti con lo stampino e per chi voglia davvero costruire da sé il proprio percorso senza sentirsi guidato.


Leggi anche: Le sidequest influenzeranno anche la storia principale.

FONTE VG247

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

tutti i collezionabili di ghost of tsushima

Ghost of Tsushima – Guida completa ai collezionabili | Tutte le Mappe

Unreal Engine, Unreal Engine 5, Nantine, Lumen, Ryan Shah

Unreal Engine 5 nella Next Gen sarà immune alla dieta, si prevedono file GIGANTI