Con l’arrivo di Destiny 2 previsto per l’8 Settembre , Bungie ha deciso di tempestarci di informazioni riguardo al titolo.

Già siamo a conoscenza delle armi, degli equipaggiamenti e di molti aspetti del gioco: ma cosa sappiamo riguardo ai pianeti? alla mappa di gioco? alle attività presenti nelle varie zone?

Abbiamo deciso di riunire per voi tutte le informazioni fino ad oggi rilasciate in questo articolo.

I pianeti

Come già sappiamo, in Destiny 2 ci saranno la Terra, il pianeta Nessus e due lune: Io e Titano. Al momento queste sono le uniche aree confermate del sistema solare. Al momento non sarà possibile visitare le vecchie aree di Destiny, ma ancora non sappiamo tutto quello che Bungie ha in serbo per il futuro.

Sulla Terra, i Guardiani hanno trovato una dimora nella Vecchia Russia (European Dead Zone). La zona è caratterizzata da enormi foreste, edifici abbandonati, rovine precedenti l’ età dell’ oro e un sistema di caverne. L’ area era un tempo controllata dai Caduti del Casato dei Diavoli, prima che questi scomparissero.

Sulla Terrà sarà presente una gigantesca base operativa della Legione Rossa e i giocatori potranno esplorarla e contendersela con la minacciosa razza Cabal.

Qui troveremo inoltre un enorme frammento del Viaggiatore: si ipotizza che grazie ad esso i Guardiani apprenderanno nuove abilità e ne recupereranno di vecchie.

Una delle leggende dei Misteriosi Nove racconta che su Titano, la luna più grande di Giove, sia nato il Leviatano, una intelligenza artificiale creata dal Viaggiatore.

Durante l’ età dell’ oro, il Viaggiatore ha trasformato Titano in una luna oceanica. Adesso invece il satellite è stato tramutato in una zona di guerra ricca di metano.

Su questa luna non sarà presente alcun suolo: i giocatori potranno visitare solamente una serie di edifici dell’età dell’oro, circondati da un oceano di metano.

Nessus viene invece descritto come un “planetoide strano ed instabile” dall’ orbita irregolare, ritornato nella galassia, 125 anni dopo la crisi dei Seeder, ed ora più vicino al sole che ad Urano.

Sul pianeta, infestato ormai dai Vex, i giocatori incontreranno l’ amato cacciatore Exo Cayden-6, alle prese con le sue avventure in un mondo meccanico caratterizzato da “gigantesche pareti, enormi canyon e spaventose caverne Vex”.

Su Nessus i giocatori potranno partecipare all’ assalto denominato “The Inverted Spire”.

L’ ultima area disponibile nel gioco è la luna Io. Qui i guardiani troveranno Ikora Rey alla ricerca di risposte dopo la tragica caduta della Torre.

Io è l’ ultimo luogo visitato dal Viaggiatore durante l’ età dell’ oro: egli stava terraformando la luna quando ha percepito l’ arrivo dell’ oscurità che lo ha costretto a rientrare in difesa della Terra.

Io è un posto sacro sia per Guardiani che Stregoni; ad oggi è però, sfortunatamente, occupato da nemici.

 

La mappa: Eventi pubblici e attività

I giocatori saranno felici di sapere che Destiny 2 disporrà di una mappa, accessibile in qualunque momento, che permetterà di spostarsi nell’ area di gioco.

Ogni corpo celeste sarà attrezzato con molteplici zone di atterraggio, così da permettere ai giocatori di raggiungere i loro obiettivi molto più in fretta: questa nuova funzionalità sarà molto utile, considerando che rispetto a Destiny, le aree all’ interno del sequel saranno molto più grandi.

Quando Destiny 2 è stato rivelato al pubblico, abbiamo scoperto che non sarà necessario ritornare in orbita per cambiare attività.

La mappa mostrerà diverse attività come eventi pubblici, settori perduti e missioni.

Un timer verrà mostrato sullo schermo per annunciare l’ inizio di un evento pubblico, così i guardiani saranno in grado di entrare in azione tempestivamente. Questi eventi avranno anche degli obiettivi Eroici, permettendo così agli utenti di parteciparvi in maniera differente per sbloccare ricompense migliori.

Le pattuglie verranno indicate sulla mappa con un segnale lampeggiante.

Un’ altra icona visualizzata su schermo rappresenta le Avventure: attività di 10-15 minuti proposte da famosi personaggi del mondo di Destiny.

Queste Avventure introdurranno i  partecipanti alle nuove meccaniche di gioco del titolo e li costringeranno ad esplorare le zone più oscure e sconosciute dell’ area.

Le avventure inoltre racconteranno delle storie.

Durante l’ esplorazione, i giocatori potranno imbattersi nei Settori perduti, ovvero dungeon nascosti all’ interno del mondo di Destiny, alcuni dei quali  celeranno caratteristici boss incaricati della difesa di inestimabili tesori.

Le missioni collegate alla storia principale di Destiny 2 saranno anch’ esse accessibili dalla mappa.

Nuovo Hub Sociale – The Farm

Dite addio alla modernissima Torre e dite benvenuta alla fattoria, il nuovo hub sociale di Destiny 2.

La Fattoria sarà l’unico hub sociale disponibile al lancio del gioco. Bungie non ha intenzione di dividere le aree sociali come ha fatto in passato con Destiny. Questa zona si evolverà con il tempo, ma non è stato ancora annunciato se nel futuro verranno introdotti nuovi hub.

Qui troveremo il Criptarca per la decodifica degli engrammi, la posta, una zona per giocare a calcio ed un negozio di armi e armature. Non sono ancora state rilasciate informazioni riguardo il ritorno dei negozi di Fazione.

Hawthorne, il controverso personaggio di Destiny, farà il suo ritorno, raccontando di aver vissuto la sua vita senza la protezione dei guardiani e che il suo scopo è “offrire riparo all’ umanità, aiutandola non solo a sopravvivere ma a vivere in modo migliore”.

I giocatori che compreranno la Collector Edition del titolo potranno indossare uno degli oggetti di Hawthorne, la Frontier Messenger Bag.

 

 

Destiny 2 uscirà su Playstation 4 e XBox One l’ 8 Settembre, mentre in merito alla versione per PC non abbiamo ancora informazioni relative alla data di uscita.

 

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!