Tales of Arise di Namco rimandato a data da destinarsi

rimandato tales of arise

Bandai Namco ha rinviato l’uscita di Tales of Arise, il prossimo capitolo della longeva serie di giochi di ruolo “Tales of”. Sebbene il gioco non avesse una data di uscita specifica, lo sviluppatore aveva programmato di lanciare Tales of Arise su PlayStation 4, PC e Xbox One proprio quest’anno. Il gioco invece verrà rilasciato oltre il 2020 e non ha attualmente una nuova finestra di rilascio.

Il produttore di Tales of Arise, Yusuke Tomizawa, ha affermano che il team di sviluppo si è adattato a lavorare in remoto nel bel mezzo della pandemia di coronavirus, ma anche che aveva bisogno di più tempo per realizzare l’intero progetto. Tomizawa ha rilasciato la seguente dichiarazione:

L’obiettivo di Tales of Arise è fornire un’esperienza di gioco familiare ma innovativa ai fan della serie, spingendo al contempo lo sviluppo tecnico per offrire grafica di livello molto alto, per impressionare sia i giocatori di lunga data che quelli che non hanno mai giocato a un Tales of. Lo sviluppo del titolo è stato portato avanti con costanza nel 2020 superando varie sfide lungo il cammino.

Poi il COVID-19 ha influenzato alcuni aspetti dello sviluppo, abbiamo fatto del nostro meglio per adattarci alla situazione e abbiamo implementato capacità di sviluppo in remoto per il nostro team.

Tuttavia, per raggiungere la qualità a cui aspiriamo e fornire la meravigliosa esperienza che immaginiamo per i nostri giocatori, avremo bisogno di più tempo per realizzare quella visione e quindi abbiamo deciso di ritardare i tempi di lancio di Tales of Arise .

Non sono state fornite neanche informazioni circa eventuali aggiornamenti futuri da parte del publisher o del team di sviluppo. Insomma, bisognerà pazientare.

Tales of Arise è stato annunciato nel 2019 come seguito di Tales of Berseria del 2016. Il gioco è ambientato sul pianeta Dahna, governato dal vicino pianeta Rena, che ha saccheggiato Dahna delle sue risorse naturali e soggiogato il suo popolo. Ricordiamo inoltre che qualche tempo fa furono divulgati i nomi dei due protagonisti: Alphen di Dahna Shionne di Rena. Il primo è un uomo che indossa una maschera di ferro e ha perso la memoria, mentre Shionne è una ragazza maledetta che può provocare dolore a chiunque la tocchi.

Siete appassionati della serie Tales of? Come avete accolto questo ritardo?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Polygon

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

cyberpunk 2077 anime

Annunciato Cyberpunk: Edgerunners, anime in collaborazione tra CD Projekt Red, Netflix e Studio Trigger

The Last of Us Parte II, The Last of Us, TLOU2, Naughty Dog, Playstation 4, sony interactive entertainment

The Last of Us Parte II non avrà DLC né comparto multiplayer, parola di Druckmann