The Last of Us Parte II: ecco Ellie che suona Californication e altri classici

The Last of Us Parte II, The Last of Us Part II, The Last of Us, TLOU2, Naughty Dog, Ellie

Una delle features più carine e caratterizzanti a The Last of Us Parte II è la presenza di una serie di sezioni nelle quali Ellie può suonare con la chitarra. Si tratta di una vera e propria simulazione di “strimpellamento” nella quale il giocatore può divertirsi a pizzicare le corde del suo strumento come meglio crede.

VG 24/7 ha quindi fatto un esperimento: spartiti alla mano, i redattori hanno fatto suonare a Ellie una serie di canzoni famose, da Californication dei Red Hot Chili Peppers a Zombie dei Cranberries, per finire con l’iconica Seven Nation Army dei The White Stripes.

Cosa vuol dire ciò?

Semplice: che se siete di quelli che amano sedersi sul divano a suonare fra una sessione di gioco e l’altra, potrete farlo anche nel corso della nuova avventura Naughty Dog, e vi assicuriamo che sarà una bella occasione per entrare ancor di più nell’atmosfera del gioco.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Canale ufficiale YouTube VG24/7

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Gloomy Eyes, il sogno più bello | Recensione (PC)

The Lord of The Rings Online, Ian Holm, Bilbo Baggins, Il Signore degli Anelli, Lo Hobbit

The Lord of The Rings Online: i giocatori rendono omaggio a Ian Holm (Bilbo)