Cyberpunk 2077: previsti vari aggiornamenti per ottimizzare le prestazioni

Cyberpunk 2077, CD Projekt Red, Xbox Series X, PlayStation 5

Il nuovo rinvio di Cyberpunk 2077 al 19 novembre ha fatto discutere tutti coloro che lo stanno attendendo con impazienza, e con l’assottigliamento della forbice fra l’uscita del gioco su generazione corrente e prossima per CD Projekt arriva adesso il problema di offrire esperienze di gioco soddisfacenti in tutte le versioni del gioco.

A margine dell’annuncio del delay Michał Nowakowski-membro dello studio-ha annunciato che le versioni PS5 e Series X di Cyberpunk usciranno in un indeterminato “dopo-19 novembre”, data dalla quale i possessori di PC, PS4 e Xbox One potranno finalmente giocare al kolossal sci-fi. In ogni caso, i comunicati usciti nelle scorse ore sottolineano come di fatto il gioco sarà perfettamente giocabile sin dal day-one di entrambe le versioni.

Cyberpunk 2077, CD Projekt Red, Xbox Series X, PlayStation 5

Aggiornamenti all’orizzonte

A questo proposito, secondo le FAQ diffuse dopo l’incontro, al momento del rilascio della next gen entrambe le versioni per console correnti riceveranno un update gratuito che porterà le loro prestazioni alla pari con quelle della successiva, mentre nel corso del 2021 un altro “massiccio aggiornamento” impatterà sulle versioni next-gen permettendo al gioco di dimostrare tutto il suo potenziale tecnico.

La via presa sembra essere quindi quella di una sorta di ottimizzazione incrementale, un percorso che dovrebbe accontentare tutti gli acquirenti di un prodotto così ambizioso (anche e soprattutto tecnicamente) in un momento così delicato come un lancio cross gen.

A questo punto cosa farete? Prenderete il gioco per la generazione corrente o sarà la vostra killer application per la prossima?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Gematsu

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Crash Bandicoot, Crash Bandicoot It's About Time, Activision, PlayStation 4, Xbox, Xbox Series X

Crash Bandicoot 4: It’s About Time è stato confermato da un leak

The Last of Us 2 dove trovare i banchi da lavoro

The Last of Us 2 | La posizione di tutti i Banchi da Lavoro