Cutie Marks & Dragons: il magico crossover tra D&D e My Little Pony

my little pony d&d

Che ormai Dungeons & Dragons sia un marchio conosciutissimo, inflazionato anche al di fuori della sfera dei giocatori di ruolo, è cosa nota. Che tutti vogliano giocare a D&D, comprare gadget a tema di ogni tipo è altrettanto palese solamente guardando a quanta scelta c’è oggi tra t-shirt, tazze, peluche, portachiavi, e letteralmente qualsiasi cosa vi viene in mente.

Non sono mancati neanche i crossover con produzioni molto agli antipodi come Rick & Morty, che ha visto dalla sua manuali, fumetti, ed anche una versione alternativa del boardgame Il Dungeon del Mago Folle.

Certo non potevamo aspettarci Cutie Marks & Dragons, una linea di pupazzetti nata da un crossover tra Dungeons & Dragons e My Little Pony.

my little pony d&d

Cutie Marks & Dragons, il crossover magico

L’azienda dietro a questo magico prodotto è In Demand Toys, negozio britannico specializzato in particolare nella compravendita di action figure vintage, che negli scorsi giorni ha postato la foto che vedete qui sopra nel gruppo Facebook aziendale. Il prodotto fa parte della linea Cutie Marks, che in precedenza ha visto i cavallini più colorati di sempre fare altri crossover con altri franchise di Hasbro come Transformers o Power Rangers ad esempio.

my little pony d&d

La scatola contiene cinque modelli, ognuno basato su una diversa classe di D&D: barbaro, bardo, druido, ladro, mago. All’interno della scatola è presente anche un d20 personalizzato ed unico, così come uno Schermo del Dungeon Master esclusivo.

Ovviamente non è la prima volta che i My Little Pony diventano protagonisti del gioco di ruolo, ed anche in Italia è presente Tails of Equestria, il gioco di ruolo ispirato al franchise Hasbro edito da Need Games per il nostro Paese.

Al momento non è noto il prezzo a cui Cutie Marks & Dragons verrà venduto, ma In Demand Toys ha dichiarato che a breve partiranno i pre-order.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Valentino Cinefra

Valentino Cinefra scrive di videogiochi per varie testate italiane, tra cui SpazioGames, BadTaste e VideoGamer Italia.

Su queste pagine si occupa di giochi di ruolo, tra report delle fiere più importanti, analisi dei prodotti del momento, ed approfondimenti più o meno eclettici che mischiano vari argomenti di cultura pop nella speranza di tirare fuori qualcosa di sensato.

E pensare che, quando da piccolo gli venne chiesto di provare Dungeons & Dragons, lui rifiutò vigorosamente perché inorridito dall'idea di passare pomeriggi interi a tirare dadi e "raccontare buffonate". Non solo il gioco di ruolo è diventata sua croce e delizia, ma farebbe di turno per tornare in quell'epoca fatta di pomeriggi incredibili, tra avventure senza senso, zero rispetto per il regolamento, e tanta improvvisazione e delirio.

The Witcher 3, Geralt di Rivia, CD Projekt Red

Stanchi degli addominali di Geralt in The Witcher 3? Provate questa mod

The Last of Us Part II, The Last of Us, Naughty Dog, sony interactive entertainment

Last of Us Part II: 7 opere per prepararci al suo arrivo