Far Cry: il mitico Vaas potrebbe tornare in qualche modo?

Vaas Montenegro, Far Cry 3, Far Cry, Ubisoft

Fra i tanti meriti della saga di Far Cry c’è anche quello di aver dato i natali a dei personaggi indimenticabili come quello di Vaas Montenegro, indimenticabile villain psicotico di Far Cry 3. Non è un caso che Michael Mando, il suo interprete, venga tutt’oggi chiamato come ospite in eventi di vario tipo, il momento answers & questions su Reddit nel quale si sarebbe fatto scappare un dettaglio interessante.

Incalzato su Vaas e sul suo legame col personaggio, Mando ha detto:

Io ho aiutato a creare quel personaggio, e mi sarà sempre caro. Ancor oggi sono identificato con Vaas, e ancora sento l’amore per quel personaggio. (…) potrei anche riprendere quel ruolo molto presto, chi lo sa?

Chi ha giocato i Far Cry sa che da bravo villain anche Vaas è stato giustamente ucciso al termine di Far Cry 3, ma proprio per questo le parole di Mando su un suo possibile ritorno sembrano davvero troppo pazzesche per non pensare che possano avere un fondo di verità.

Vaas Montenegro, Far Cry 3, Ubisoft
“Dite la verità, vi manco, vero?”

Che la storyline di Far Cry 3 possa proseguire con qualche spin-off, o addirittura con un prequel dedicato a uno dei più bei cattivi dell’ultimo decennio?

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE PC Gamer

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

Telling Lies, Her Story, Annapurna Interactive

Telling Lies in arrivo su console il 28 aprile [trailer]

Watch Dogs, Watch Dogs: Legion, Ubisoft, PS5, Xbox Series X

Watch Dogs Legion sarà il titolo di lancio Ubisoft per next gen?