Resident Evil 8 è molto più vicino di quanto crediamo [rumor]

Resident Evil 7: Biohazard, Resident Evil 8

L’uscita di Resident Evil 3 Remake è stato l’evento videoludico della scorsa settimana, ma il weekend ha visto arrivare un’altra notizia (o meglio, una serie di rumor e speculazioni), ovvero la rivelazione di qualche dettaglio su un ottavo capitolo della serie principale, in arrivo nel 2021.

La fonte di quelle che potrebbero essere le prossime mosse di Capcom arriva da un insider molto affidabile, AestheticGamer aka Dusk Golem, che per tutta la settimana scorsa ha twittato una serie di informazioni sul titolo abbastanza succulente fino ad arrivare a questo messaggio, che vorrebbe l’annuncio ufficiale per nel prossimo mese:

La fonte di AestheticGamer sarebbe un Ambassador di Resident Evil, che avrebbe riportato le sue impressioni su una sessione di playtesting. Stando a queste informazioni il titolo proseguirebbe la trama di Resident Evil 7, avrebbe come protagonista ancora una volta Ethan Winters e, soprattutto, sarebbe di nuovo un titolo in prima persona. Il leaker ha inoltre affermato che si tratterà di una storia incentrata su atmosfere esoteriche, con focus sull’occulto.

Sempre secondo queste informazioni, il gioco sarebbe in sviluppo da qualche tempo e fino a un certo punto del processo sarebbe stato indicato come il terzo episodio della sotto-serie Revelations, per poi rientrare nel nuovo canone dei Resident Evil.

Quanto alla sequenza giocata dall’Ambassador durante il playtest, essa sarebbe stata ambientata durante un assedio di zombie a un villaggio: se le informazioni fossero vere, significherebbe una ulteriore conferma del nuovo filone “rural horror” della serie.

A far riflettere è anche il giudizio dato dalla fonte all’insider dopo la prova della demo: da come l’ha descritto pare infatti che potrebbe trattarsi di un titolo dai contenuti in grado “di far infuriare i fan”.

Sentite già odore di flame interno alla fanbase?

Io sì!

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE DualShockers

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

project zero

Project Zero: le sorti del brand sono in mano a Nintendo

Mafia II, VIto Scaletta

Mafia II remastered (o remake?) in arrivo?