GOG rimborserà anche i titoli avviati e giocati

gog cambia politica sui rimborsi

Qual è uno degli svantaggi più frustranti di avere una collezione di giochi digitali? Non poterli rivendere, senza dubbio. Non è da meno neanche quella sensazione di impotenza nel non poter farsi riconoscere un rimborso per i titoli che non ci sono piaciuti. Parliamoci chiaro, per sapere se un gioco ci piace o meno, dobbiamo giocarci per un periodo più o meno lungo, ma gli store sembrano non capire questa cosa abbastanza ovvia.

Ebbene, da oggi le cose inizieranno a cambiare per i giocatori che sono avvezzi all’acquisto dei propri videogiochi su GOG, il negozio digitale di proprietà di CD Projekt. Questo, infatti, ha deciso di ampliare la sua politica riguardo ai rimborsi. Se prima non era consentito chiedere un rimborso per un titolo già avviato e giocato, da oggi sarà possibile farlo, fino a 30 giorni dall’acquisto del prodotto.

La società polacca ha scritto un post in cui si legge quanto segue:

A partire da ora, puoi ottenere un rimborso completo fino a 30 giorni dopo l’acquisto di un prodotto, anche se lo hai scaricato, avviato e giocato.

Questa nuova politica presenta qualche criticità, poiché non ci sorprenderebbe se facesse ingolosire alcuni furbetti che potrebbero sentirsi autorizzati a chiedere rimborsi con continuità, facendo di GOG un vero e proprio negozio per noleggiare i videogiochi e non per acquistarli.

GOG stesso è consapevole che potrebbero sorgere dei problemi di questo tipo ma confida nella buona fede dei suoi clienti. Tuttavia, in alcuni casi GOG si riserva il diritto di rifiutare i rimborsi per tutelarsi da eventuali abusi.

Per favore, rispetta sempre il duro lavoro svolto per realizzare i giochi e ricorda che i rimborsi non sono recensioni. Se hai finito il gioco e non ti è piaciuto, considera invece di condividere la tua opinione. Inoltre, ti preghiamo di non approfittare della nostra fiducia chiedendo il rimborso di una quantità irragionevole di giochi. Non essere quella persona. A nessuno piace quel tipo di persona. 

Questa nuova politica si estende ai preordini (che possono essere annullati o rimborsati in qualsiasi momento fino a 30 giorni dopo il lancio) e ai giochi in fase di sviluppo.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Gamesindustry

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

the wonderfull 101

The Wonderful 101 Remastered: rivelata con un trailer la data d’uscita

Hearthstone | I Draghi arrivano nella modalità battaglia

Hearthstone | I Draghi arrivano nella modalità battaglia