[AGGIORNATA] Dan Houser, fondatore di Rockstar Games, lascia l’azienda di GTA e Red Dead

dan houser lascia rockstar games

AGGIORNAMENTO 07/02/2020

La notizia dell’addio di Dan Houser, co-fondatore di Rockstar Games, ha fatto sorgere dei dubbi negli investitori di Take Two, tanto da aver fatto registrare, il giorno dopo, un calo nelle quotazioni in borsa del 6% circa. Proprio agli investitori si è rivolta Take Two, in un’intervista riportata da vg247, attraverso le parole del CEO Strauss Zelnick.

L’azienda si mostra tranquilla, anzi, il marchio non è mai stato così forte prima d’ora, secondo Zelnick. Questa sicurezza deriva dal fatto che in casa Rockstar non si prevedono altre uscite importanti, infatti, Sam Houser, fratello di Dan, rimane saldamente a capo dei progetti futuri.

Dan Houser è stato in congedo prolungato dall’inizio della primavera del 2019. La società è stata guidata sin dalla sua fondazione da Sam Houser, che è il presidente della società. Sam è un grande giocatore e guida un team che fa tutti i giorni un grandissimo lavoro.

Il marchio non è mai stato così forte perciò siamo incredibilmente ottimisti ed entusiasti. Allo stesso tempo, siamo grati a Dan per il suo contributo e gli auguriamo ogni bene.

A quanto pare, non c’è da preoccuparsi. Rockstar è in salute e i progetti futuri saranno all’altezza delle aspettative, mentre Red Dead Online e GTA Online continueranno a essere aggiornati per rendere unica l’esperienza dei giocatori.

NEWS 04/02/2020

Non è raro che il membro di un’importante azienda videoludica lasci per accasarsi da qualche altra parte o per affrontare nuove sfide, tuttavia non tutti i nomi hanno la stessa rilevanza. È notizia di pochi minuti fa che in casa Rockstar Games è tempo di cambiamenti e sono davvero importanti e inaspettati.

A lasciare è Dan Houser, il co-fondatore della compagnia che ha regalato ai giocatori le serie di Grand Theft Auto e Red Dead Redemption. L’annuncio è stato fatto oggi pomeriggio da Take Two Interactive, proprietaria di Rockstar, e dopo gli accertamenti di rito delle fonti possiamo dare per certificata la separazione che avverrà però solo il prossimo mese, adesso siamo ai saluti. Qui di seguito il messaggio di Take Two:

Dopo una pausa prolungata iniziata nella primavera del 2019, Dan Houser, Vice Presidente di Rockstar Games, lascerà l’azienda. L’ultimo giorno di Dan Houser sarà l’11 marzo 2020. Siamo estremamente grati per il suo contributo. Rockstar Games ha costruito alcuni dei mondi di gioco più acclamati dalla critica e di successo commerciale, una comunità globale di fan appassionati e un team di incredibile talento, che rimane concentrato su progetti attuali e futuri.

Insieme a suo fratello Sam Houser, Dan fondò Rockstar Games nel 1998, come una costola di Take-Two Interactive. La sua figura è stata determinante nella creazione, scrittura e promozione di giochi come Grand Theft Auto e Red Dead Redemption. È stato anche produttore e sceneggiatore di Bully, conosciuto in Europa col titolo Canis Canem Edit, e Max Payne 3 .

Informazioni più dettagliate non sono state rilasciate, quindi non abbiamo il quadro completo della situazione. Questo si formerà, con tutta probabilità, nelle prossime ore o nei prossimi giorni. Non conosciamo le motivazioni che hanno portato a questo cambiamento epocale per una delle società più importanti dell’industria dei videogame.

Più di qualcuno potrebbe avere paura per i progetti futuri, GTA VI fra tutti, ma la frase finale dell’annuncio di Take Two – “un team di incredibile talento, che rimane concentrato su progetti attuali e futuri” – dovrebbe lasciarci abbastanza tranquilli.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Polygon

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

jeskai fires lista mazzo

Jeskai Fires | Mazzo Magic: The Gathering e Mtg:Arena

Castlevania, Netflix

Castlevania: lo show Netflix torna il 5 marzo