Disney+: data di lancio (anticipata), prezzi, catalogo e funzionamento

Disney+, logo

Arrivano finalmente i dettagli sul lancio in italiano di Disney+, il servizio di streaming della casa di Topolino, previsto per la primavera del 2020, e la prima notizia gustosa è che uscirà con una settimana d’anticipo su quanto previsto in un primo momento!

https://www.youtube.com/watch?v=fqCsA8ZEUUE
Il trailer di lancio di Disney+

Data di lancio italiana e prezzi

Disney+ arriva in larga parte d’Europa (inclusa l’Italia) il 24 marzo 2020 , al posto dell’ipotizzato 31 marzo, mettendo a disposizione il suo catalogo di film e serie tv in streaming al prezzo di 6,99 euro al mese o 69,99 euro l’anno. Altri paesi interessati sono Francia, Germania, Austria, Svizzera, Regno Unito, e Spagna.

Catalogo: qualche titolo

Il servizio porterà online, oltre ai prodotti Disney, anche quelli legati a brand a essa collegati: Pixar, Marvel, Star Wars, National Geographic, assieme a contenuti originali concepiti appositamente per esso. Fra questi tioli troveremo The Mandalorian, debutto dell’universo di Star Wars nella serialità televisiva live-action (perfetto per coccolarci in una pausa fra una sessione di Jedi: Fallen Order e l’altra), film remake in live action di classici come Lilli e il vagabondo (su, non fate quella faccia: sappiamo che ci butterete un occhio!) e interessanti documentari come The imagineering Story (incentrato sulle attività dei creativi responsabili delle attrazioni dei Parchi Disney).

Questo è solo qualche titolo, ma siamo certi che già dal momento del lancio avremo davvero l’imbarazzo della scelta fra vecchie glorie e novità esclusive, e l’offerta aumenterà sempre più.

Pronti? Potrebbe essere la più bella abbuffata della vostra vita.

Come funziona

Gli utenti Disney+ potranno utilizzarlo sui più diffusi dispositivi mobile connessi (incluse console portatili), lettori multimediali e, ovviamente, le smart tv.

Si potrà accedere in modo simultaneo a quattro diversi stream in HD senza interruzioni pubblicitarie. Il download dei prodotti sarà illimitato, ma su un massimo di dieci dispositivi.

Non mancherà la possibilità di creare un proprio profilo (ogni abbonamento ne prevede sette), attraverso il quale potremo ricevere suggerimenti di visione in base ai propri gusti. Inoltre è previsto creare profili per i più piccoli, con un’interfaccia facilitata e la sola disponibilità dei contenuti più adatti alla loro fascia di età.

A quanto pare sarà una lunga primavera-estate all’insegna di Disney, e pensando a The Mandalorian non vediamo davvero l’ora che arrivi il 24 marzo 2020

>>A proposito di The Mandalorian, leggi anche: Ecco perchè The Mandalorian sarebbe un videogioco perfetto<<

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Fabio Antinucci

30 anni (anagraficamente, in realtà molti di più) ha alle spalle esperienze come copywriter, redattore multimediale e critico cinematografico, letterario e fumettistico, laureato con una tesi triennale su Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan e una magistrale su From Hell di Alan Moore.
Appassionato di letteratura horror e fantastica, divoratore di film di genere di pessima lega (ma ha nel cuore pezzi da novanta come Kubrick, Mann e Kurosawa), passa le sue giornate fra romanzi di Stephen King, graphic novel d’autore e fascicoletti di Batman.
Scrive (male) da una vita, e ha pubblicato un romanzo breve (Cacciatori di morte) e due librigame (quelli della saga di Child Wood).
Crede che il gioco sia una forma di creazione e libertà, capace di farti staccare la spina e al contempo di far riflettere, ragionare, commuoverti e socializzare. Per questo gioca di ruolo da dieci anni (in particolare a Sine Requie, D&D, Vampiri la Masquerade e Brass Age) per questo adora perdersi di fronte alla sua Play.
È innamorato del videogioco grazie a Hideo Kojima e al primo Metal Gear Solid, al quale ha giurato amore eterno, ma col tempo ha imparato ad amare gli open-world, gli action-adventure, gli rpg all’occidentale, i punta e clicca, a una condizione: che raccontino una bella storia.

splinter cell ubisoft

Il game designer degli ultimi Splinter Cell è tornato in Ubisoft

masahiro sakurai ha giocato centinaia di giochi playstation

Il director di Smash Bros ha giocato centinaia di giochi PlayStation nel 2019