HOME » news

Nintendo Switch è il prodotto più fragile del 2019 secondo i consumatori

nintendo switch eletta console più fragile del 2019

Nintendo Switch ha vinto un premio non esattamente lusinghiero, è stata infatti eletta come prodotto più fragile del 2019 da una rivista francese che ha incrociato i dati riguardanti le lamentele ricevute dalle varie assistenze dei prodotti che sono andati per la maggiore quest’anno.

A insignire la console di tale trofeo è stata la rivista francese 60 Millions de Consommateurs che già l’anno scorso aveva posto il problema della troppa fragilità della console e dei suoi Joy-Con. Quest’anno è andata ben oltre, mettendo la Switch sul podio.

Nintendo Switch ha venduto benissimo e nessuno può mettere in dubbio la qualità della piattaforma di gioco in quanto a offerta proposta al pubblico, ma il premio di prodotto più fragile le è stato assegnato mettendo insieme le lamentele dei consumatori che hanno chiamato l’assistenza Nintendo per i più svariati motivi.

Nello specifico, 60 Millions de Consommateurs ha fatto notare che la riparazione della console, se non più in periodo di garanzia, una volta inviata alla casa madre giapponese, può arrivare a costare quasi quanto una Switch nuova di pacca.

L’articolo elenca anche alcuni problemi che i giocatori hanno riscontrato durante l’anno, come schede SD che non vengono lette, schede madri danneggiate e Joy-Con che non rispondono ai comandi. Queste criticità sono state rilevate da tantissimi utenti e raccolte dalla rivista che ha dovuto quindi eleggere la Switch come prodotto più fragile di questo 2019. Non si tratta dunque di una decisione arbitraria, ma di una scelta basata su effettive problematiche riscontrate dai consumatori di cui si fa bandiera il magazine transalpino.

E voi avete avuto mai problemi con Nintendo Switch? Diteci quali nei commenti.

FONTE Dualshockers

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

Space Invaders atterra sui nostri tavoli

Space Invaders atterra sui nostri tavoli

la soluzione di murder in the alps

Murder in the Alps | Soluzione completa