The Blackout Club: in arrivo l’horror co-op degli sviluppatori di Bioshock

the blackout club
The Blackout Club è un horror co-op che ricorda molto Stranger Things

The Blackout Club è un titolo horror co-op in cui la sopravvivenza dipende dal lavoro di squadra. Si giocherà nei panni di un gruppo di adolescenti che hanno scoperto una cospirazione terrificante in una piccola città, e sono in grado di vedere “the boogeyman”, un’entità mostruosa, solo chiudendo gli occhi (da qui il titolo blackout club). Per far sì che tutto il gruppo sopravviva, i ragazzi dovranno guardarsi le spalle a vicenda, soprattutto quando uno di essi è in questo stato di blackout. Un po’ come quando, nella serie cinematografica Nightmare, è necessario svegliare la vittima prima che venga uccisa da Freddy.


Il gioco ha un’atmosfera che ricorda molto da vicino la serie tv culto Stranger Things. Gran parte del gioco consiste nel dimostrare che la minaccia è reale (molti degli adulti sono pedine inconsapevoli) e ciò significa doversi mettere in pericolo in modo che gli altri componenti del gruppo possano registrare filmati e raccogliere altre prove. Il gioco può ricordare anche Left 4 Dead ma senza la forza di fuoco, visto che stiamo pur sempre parlando di adolescenti.

Michael Kelly, produttore e designer di Question, il team che sta lavorando al gioco, ha pubblicato numerose informazioni sul The Blackout Club:

Siamo un piccolo studio indipendente formato da ex veterani di titoli AAA, e abbiamo collaborato alla creazione di giochi come la serie di BioShock e Dishonored, così come al nostro debutto indie The Magic Circle. Oggi sono finalmente lieto di annunciare il nostro prossimo gioco, The Blackout Club, un misterioso horror cooperativo che uscirà l’anno prossimo per PlayStation 4!

In The Blackout Club, un massimo di quattro giocatori vestiranno i panni di una squadra di giovani investigatori intenti a scoprire un mostruoso segreto che si nasconde nel cuore della loro tranquilla comunità. Come per i nostri film e serie TV horror preferiti del genere “teenager contro i mostri”, ciò che ci piace di più è osservare come vulnerabili eroi riescano a collaborare per sopravvivere al loro tormentato viaggio nell’ignoto. Ma a differenza di questi film, stavolta sarete voi a indossare i panni dei protagonisti e a dover risolvere il mistero assieme agli altri.

The Blackout Club si sviluppa attorno a un gruppo di ragazzini con un segreto in comune. Spesso accade loro di perdere conoscenza temporaneamente, a volte anche per giorni interi, per poi risvegliarsi in luoghi bizzarri senza ricordare quello che stavano facendo. Durante una di queste perdite di conoscenza, un loro amico scompare misteriosamente.

In The Blackout Club potrete entrare e uscire da una sessione con i vostri amici per una singola missione o per una serie di missioni di fila. Ciascuna missione ha luogo nel quartiere in cui vivono i ragazzini e nella bizzarra rete di tunnel che si nasconde sotto la superficie.

Il mondo è popolato da elementi procedurali in continuo cambiamento, tra cui incontri con i nemici, ritrovamenti di bottino e un’ampia gamma di obiettivi che rendono ciascuna notte diversa da quella precedente.

Blackout Club sarà pronto per il lancio su PS4, Xbox One e PC nel primo trimestre del 2019.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

mouse su amazon

5 mouse su Amazon a meno di 50€ per tutte le esigenze

Fortnite: Posticipata l'uscita del Jetpack

Fortnite: Posticipata l’uscita del Jetpack