A Way Out è entrato in fase gold: release fissata per Marzo

a way out release
Un gioco che fa della cooperazione il suo punto di forza.

Riceviamo aggiornamenti importanti su uno dei giochi indie più attesi del 2018. Stiamo parlando di A Way Out, il prossimo titolo della categoria EA Originals. Stando a quanto dichiarato da Josef Fares, autore e director del gioco, il videogame è entrato in fase gold, che, per i non esperti, è la fase in cui lo sviluppo è definitivamente completato e si sta per avviare la stampa delle copie. Tutto questo significa che a breve potremo mettere le mani sul gioco. Attraverso il suo account Twitter ufficiale, Fares ha infatti annunciato quella che è la release date della sua opera, fissata per il prossimo 23 Marzo.

A Way Out sta per approdare sulle nostre piattaforme di gioco

[amazon_link asins=’B079257SCT,B079257SCS’ template=’Carosello_prodotti’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’d9ffb8be-1bb7-11e8-8ee0-5571a2e39885′]

Sin dalla sua presentazione ufficiale, avvenuta nella prestigiosa cornice dell’E3 2017, A Way Out ha incuriosito non poco il pubblico dei videogiocatori. Sviluppato da Hazelight Studios, dalle stesse menti dietro quella piccola gemma di Brothers: A Tale of Two Sons, la nuova opera di Josef Fares sembra rispecchiare molte delle caratteristiche del suo “predecessore spirituale”. Il giocatore si troverà a vestire i panni e vivere le vicende di due detenuti: il fiero, spavaldo e focoso Leo, un galeotto già scafato e conosciuto nel carcere in cui si trova, ed il calmo e pacato Vincent, che invece è un nuovo arrivato nella struttura. Nonostante le loro differenze caratteriali, tra i due si formerà presto un forte legame, che li spingerà ad evadere di prigione ed a svelare, poco alla volta, le loro storie.

Il gioco potrà essere vissuto solo in co-op. La volontà degli sviluppatori è quella di “costringere” l’utente a giocare con una persona che conosce e di cui “si fida”. Lo scopo, secondo Fares, era quello di condividere l’esperienza di gioco comodamente seduti sul divano di casa, ma siccome per molti potrebbe non essere possibile, sarà disponibile anche una co-op online. Leo e Vincent diventeranno due amici, e proprio per questa ragione è necessario, per lo sviluppatore, che anche tra i due giocatori ci sia un rapporto di amicizia. Non dovremo attendere molto per mettere le mani su A Way Out. La release del gioco, infatti, è fissata tra meno di un mese.

Ricordiamo ai nostri lettori che A Way Out uscirà il prossimo 23 Marzo per Playstation 4, Xbox One e PC.

Restate sintonizzati per ulteriori news in merito.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

metal gear survive recensione

Recensione Metal Gear Survive (PS4)

Recensione: Monster Energy Supercross

Recensione: Monster Energy Supercross