Pubblicato in: News

Nintendo Switch Lite | Caratteristiche | Prezzo | Data di uscita

Dopo mesi e mesi di rumors e leak, Nintendo annuncia una rivisitazione della sua console Switch. Lanciata nel marzo 2017, Nintendo Switch è una rivoluzionaria console ibrida che permette di giocare sia in dock, collegati al televisore, che in modalità portatile. Nintendo Switch Lite (e non Mini, come si diceva nei leak) è una versione più piccola della versione standard, con joy-con integrati ed alcune limitazioni. In questo articolo raccogliamo tutte le informazioni riguardanti la nuova console di Nintendo.

Nintendo Switch Lite, data d’uscita

Nintendo Switch Lite uscirà in tutto il mondo il 20 settembre 2019 in tre differenti colori: giallo, turchese e grigio. L’8 novembre, in occasione del lancio di Pokémon Spada e Scudo, usciranno le due versioni speciali Zacian e Zamazenta con tanto di illustrazioni dei nuovi Pokémon leggendari.

La data d’uscita è fissata per il 20 Settembre.

Nintendo Switch Lite, il prezzo

Il prezzo della console sarà di € 219,98 in Europa. In Giappone il costo sarà di 19,980 yen, circa €170. Si tratta a tutti gli effetti di una versione low budget della console originale, attualmente venduta a €229,00 (€110 in più).

Nintendo Switch Lite presenta delle dimensioni ridotte, è più compatta e non ha i joy-con removibili.

Nintendo Switch Lite, le caratteristiche, niente joy-con removibili

Nintendo Switch Lite presenta molte differenze strutturali rispetto alla versione originale: le dimensioni sono ridotte e più compatte (91,1mm x 208mm x 13,9 mm e 275g di peso) con uno schermo touch capacitivo LCD grande 5,5 pollici che garantisce una risoluzione massima di 1280 x 720, la stessa di Switch originale, anche se leggermente più piccolo.

I joy-con sono integrati e non removibili né tantomeno è possibile collegarne di esterni. Proprio per questo motivo possiamo dimenticarci il multiplayer sulla stessa console oltre ad avere altre limitazioni come la mancanza di un dock e di un cavo HDMI. In poche parole non possiamo collegare la console alla nostra televisione, ma potremo usarla solo in modalità portatile.

La memoria interna sarà sempre da 32 gb, di cui 6,2 dedicati al sistema operativo. Questa sarà espandibile con microSD da inserire nell’apposito slot. Anche l’autonomia della batteria sembra essere la medesima della Switch originale con 4-5 ore di gioco per titoli come The Legend of Zelda: Breath of The Wild. La modalità di carica prevede l’utlizzo di un cavo usb di tipo c.

Nintendo Switch Lite, compatibilità con i giochi

Nintendo conferma che la maggior parte dei titoli usciti per la versione top gamma di Switch saranno compatibili con la versione Lite, seppur con le già citate limitazioni. Un po’ come fu ai tempi con il Nintendo 2DS. Al momento non sappiamo se la versione Lite sarà meno potente della versione standard. Tuttavia crediamo che l’hardware montato sia il medesimo.

Ad ogni modo ecco i titoli non giocabili su Switch Lite:

  • 1-2 Switch
  • Super mario Party
  • Just Dance
  • Fitness Boxing

A questi si aggiungono tutti i set di Nintendo Labo.

Quella di Switch Lite sembra un’ottima mossa di mercato. Grazie al prezzo più accessibile e alla maggiore compattezza scommettiamo che riuscirà a piazzarsi al posto dell’oramai “anziano” 3DS-2DS. Il target principale sembra essere quello dei più giovani, magari interessati ai nuovi titoli Pokémon Spada e Scudo.

Articolo in aggiornamento…

>>> Leggi anche: Nintendo Switch Pro in arrivo?

Amerigo "ilCirox" Cirelli

Sono nato nel 1995, gioco ai videogiochi da quando ne ho memoria e ritengo che il medium videoludico sia importante ed espressivo tanto quanto il cinema (se non di più). Attualmente sono studente universitario, scrivo su Player.it dal 2018 e gestisco la famosa pagina di meme "ilCirox" su Facebook ed altri social network dal 2015. Sin dall'infanzia ho avuto modo di conoscere i videogiochi grazie ad una serie di fortunate situazioni. Per esempio ricordo che a 3-4 anni "rubavo" la postazione pc di mio padre dove nel tempo libero "giochicchiava" a titoli porting dagli arcade come Super Mario, PAC-MAN, Frogger e tanti altri. La mia carriera videoludica iniziò, dunque, sulla "masterace". Il mio interesse in questi "giochini" spinse mio padre ad approfondire la sua conoscenza nel medium e ad appassionarsi a sua volta. Un suo amico gli prestò una copia di Broken Swold II: La profezia dei Maya che giocai assieme a lui a soli 5 anni. "L'autonomia" videoludica arrivò con i primi platform come Jazz Jackrabbit e seguito e Prince of Persia (il classico). Mi avvicinai anche ai racing game grazie a Need For Speed 3: Hot Pursuit. Ovviamente il vecchio pc di papà era diventato mio, lui aveva già fatto un upgrade per l'ufficio. In parallelo iniziai a giocare su console, nonostante non ne avessi una. Il figlio della mia baby sitter estiva, con cui feci subito amicizia aveva un SEGA Megadrive e uno SNES. Da lui passavo i pomeriggi a giocare a Super Mario World, MarioKart e al primissimo Sonic. Era il Natale del 2000 quando mio cugino mi regalò la sua PlayStation 1 con un buon numero di titoli. Giocai a molte perle della mitica console Sony tra cui gli immancabili Crash, Spyro, MediEvil, Ape Escape e Tekken 3. Intanto continuai a giocare su PC. Sapevo appena leggere e scrivere quando mi appassionai ai primi strategici e gestionali come Sim City, The Sims, Empire Earth, Age of Empires e RollerCoaster Tycoon. Acquistai una PlayStation 2 solo nel 2004, alla prima comunione. Questo mi diede modo di recuperare molte perle del passato, soprattutto giochi di Nintendo dato che ebbi la fortuna di ricevere in regalo un Nintendo 64 usato da un parente (io invece desideravo PS2). Il mio primo portatile fu un GameBoy Advance sul quale giocai moltissimi titoli oltre all'ovvio franchise dei Pocket Monsters. Il mio primo gioco PS2 fu Jak II: Renegade. Lo adorai. Recuperai anche il primo e il terzo capitolo all'uscita. La saga di Naughty Dog fu la mia preferita della generazione assieme a quella di Ratchet & Clank. Su PS2 recuperai anche la Metal Gear Saga. La scoprì grazie al minigioco di Ape Escape 3. Non acquistai mai una Xbox, la provai da un amico. Provai proprio IL GIOCO, ovvero Halo. Lo recuperai su pc nel 2005, assieme ad Half Life 2 dopo un necessario upgrade. Grazie a questo misi finalmente mano anche su Rome: Total War. Nel 2006 acquistai una fiammante PSP, console che rimpiango di aver dato via per quel blocco di marmo chiamato PSVita. Sbarcai nella settima generazione videoludica solo nel 2008, con una PlayStation 3. Primo gioco? Uncharted, in seguito recuperai Metal Gear Solid 4. In questa gen acquistai tutte e tre le console. Giocai meno al pc sul quale recuperai solo RTS e vecchie glorie. Con il mio background ho fatto anche da "mentore" a molti miei amici avvicinandoli al medium e approfondendo le loro conoscenze. Con l'ottava generazione il mondo dei videogiochi vive un boom. Ho giocato moltissimi titoli tra PS4, PC e Switch (non conto Xbox per ovvi motivi) e ho finalmente l'occasione di trasformare la mia passione videoludica e la mia attitudine ad essere "mentore" in professione nel ruolo di scrittore e responsabile del canale YouTube di Player.it.

Disqus Comments Loading...
Share

Recent Posts

Pokemon Home | Guida completa: quanto costa e come funziona lo scambio

Appassionati di Pokemon benvenuti nel più completo articolo della rete su tutto quello che dovete…

Tornano Bloodquest e Daemonifuge, ma a colori!

Le famose graphic novel Bloodquest e Daemonifuge tornano in una nuova edizione a colori nel…

Disponibile VR Stories, esperienze in realtà virtuale pensate in esclusiva per l’Italia

È disponibile da oggi, in esclusiva per l'Italia, VR Stories, una vasta gamma di esperienze…

Nvidia pronta a lanciare una GPU a tema Cyberpunk 2077

Macchine volanti, potenziamenti biomeccanici e computer quantistici, questo ed altro si aspetta chi prova un…

StarCraft: leakato gameplay dello shooter in terza persona

Ci sono giorni in cui vecchi progetti videoludici mai portati a compimento dai team di…

Animal Crossing New Horizons: cosa sappiamo?

Manca poco più di un mese a Animal Crossing: New Horizons ed un pubblico vastissimo…