Annunciato ufficialmente Baldur’s Gate 3

baldur's gate 3 confermato


Hanno annunciato davvero Baldur’s Gate 3

Ecco il trailer di lancio di Baldur’s gate 3 presentato durante l’evento dedicato a Google Stadia!

È successo davvero.
Il trailer mostrato durante l’evento conferma il progetto di Larian e mostra la città di Baldur’s Gate distrutta, ancora una volta, da chissà quale misteriosa forza. Questa sembra eliminare i suoi avversari dall’interno, corrodendoli e mutandoli verso qualcosa di assolutamente molto lontano da ciò che comunemente consideriamo umano.

Il trailer, realizzato con una computer grafica di ottima fattura, non mostra scene di gameplay ne luoghi famosi del brand; soltanto le viuzzole della cittadina e la figura di quest’essere umano nel bel mezzo di una terribile mutazione. Nessuna data, ne eventuali release console sono state annunciate; il titolo uscirà (per ora) su Stadia e su PC.

Cosa sapevamo di Baldur’s Gate 3?

Prima di aggiornare la news avevamo spulciato tra le righe di codice nascoste dietro ad un enigmatico annuncio sul sito di Larian Studios, ripercorriamo brevemente cos’è accaduto prima della giornata odierna:

Larian Studios, software house dietro quel capolavoro assoluto di Divinity Original Sin 2 e dietro al bellissimo Divinity Original Sin 1 ha inserito nel suo sito web un’immagine piuttosto evocativa con cui sembra richiamare il terzo capitolo di qualcosa.

L’immagine, presente in calce a questo articolo, mostra il sopracitato 3, spigoloso, appuntito, quasi medioevale. Immediatamente la mente è balzata ad un eventuale terzo capitolo di Divinity Original Sin, da poco arrivato in italiano sui nostri computer e sulle nostre console grazie agli sforzi di un team di traduzionali amatoriali della penisola.

Qualcuno però non ha creduto subito a questa versione ed ha esplorato il codice HTML della pagina.

Tra oltre 10000 righe di codice sono iniziate a comparire stringhe di testo che vanno a rappresentare loghi, immagini o licenze.

https://twitter.com/kunkken/status/1134152822583386112

L’utente Kunkken ha trovato più volte i nomi di Wizards Of The Coast e di Baldur’s Gate, quest’ultima leggendaria saga di giochi di ruolo occidentali ferma da quasi venti anni al secondo meraviglioso capitolo, considerato all’unanimità uno dei migliori giochi di ruolo di sempre.

C’è la concreta possibilità che Larian stia lavorando al terzo capitolo di questa leggendaria serie: chi meglio di tale software house può sobbarcarsi la responsabilità di un simile titolo?

Attendiamo tutti insieme fiduciosi in qualche tipo di comunicazione ufficiale in merito.

Ulteriore Fact checking su Baldur’s Gate 3

[AGGIORNAMENTO]

Dopo tutti questi anni in silenzio un po’ di scetticismo è normale e giustificato, per non credere in toto al tweet sopracitato abbiamo scaricato il file video ed editato con notepad++, Baldur’s Gate viene ripetuto in più parti, se proprio non credete alla versione dei fatti controllate voi stessi scaricando il video in questo link.

fact checking baldur s gate 3 larian studios

Cos’è Baldur’s Gate?

Partiamo dalle basi: Baldur’s Gate è una saga di videogiochi di ruolo nata dalle menti di Bioware (si, quelli di Anthem o di Dragon Age!) nel lontano 1998 e ricordata ancora come una delle migliori iterazioni del gioco di ruolo nel mondo dei videogiochi

Baldur’s Gate prende il mondo di Dungeons & Dragons, lo coniuga con una qualità di scrittura e una profondità dei personaggi vista pochissime volte prima e declina il tutto con un gameplay memorabile, consegnando alla storia un videogioco di grande qualità. Il secondo capitolo del brand, chiamato Baldur’s Gate II: Shadows of Amn e uscito nel corso del 2000 è continuamente citato all’interno di classifiche e liste come uno dei tre migliori giochi di ruolo occidentali della storia, lottando spesso per il primo posto con l’altrettanto incredibile Planescape: Torment.

Entrambi i titoli appartengono ai ricordi e al passato di moltissimi giocatori attuali, mai soddisfatti pienamente della produzione videoludica moderna e per questo molto nostalgico verso un titolo di un respiro così incredibile da essere diventato praticamente immortale. Al giorno d’oggi poche software house sono riuscite a realizzare giochi di ruolo con qualità paragonabile a questi due titoli di Bioware; una di queste è sicuramente Larian Studios.

Chi sono i ragazzi di Larian Studios?

divinity original sin 2 game master modee

Larian Studios è una software house belga che, nel corso della sua vita, ha sfornato una mezza dozzina di giochi di ruolo occidentali, alcuni tra i migliori mai realizzati. Nel corso degli ultimi cinque anni, la software house ha tirato fuori Divinity Original Sin I e Divinity Original Sin II, l’ultima grande rivoluzione in termini di gameplay nel mondo ruolistico.

Perché parliamo di giochi tanto importanti? Larian Studios è riuscita, per la prima volta, a creare un motore di gioco in grado di fondere in modo coerente il gameplay a turni tipico dei giochi di ruolo con la fisica del mondo reale. Nella Rivellon in cui è ambientato Divinity l’olio è infiammabile, l’acqua si elettrizza al passaggio della corrente stordendo avversari, il sangue maledice e infetta chiunque ci venga a contatto; il gameplay del gioco di ruolo, prima legato alle regole di un mondo cartaceo, stavolta si piega verso un futuro di eguale qualità ma di maggiore attualità, grazie alla possibilità di animare e di donare personalità a qualsiasi oggetto a schermo.

Il secondo capitolo della saga di Original Sin ha una delle modalità più belle e importanti della recente storia dei videogiochi: la game master mode, dedicata a tutti i master dei giochi di ruolo cartacei e non desiderosi di portare amici in mondi virtuali completamente a propria disposizione. Al giorno d’oggi Divinity Original Sin 2 è considerato uno dei migliori giochi di ruolo di sempre e uno dei migliori giochi di sempre.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Fortnite stagione 9

Fortnite Stagione 9 – ecco le sfide della settimana 4

retro release, giochi usciti nel 2001

Retro Release | I videogiochi rilasciati nel 2001