HOME » news

Quali sono i tre giochi che Ubisoft sta per annunciare?

quali sono i tre giochi che ubisoft sta per annunciare

Da quanto comunicato da Ubisoft nel corso del suo ultimo briefing finanziario, sembra proprio che ci sia qualcosa di interessante nella “pentola” del publisher francese. Dopo aver analizzato i numeri realizzati nel precedente anno finanziario, si è dato uno sguardo anche al successivo, che sarà sempre nel segno di titoli tripla A.

Ebbene, al di là del freschissimo annuncio di Ghost Recon Breakpoint, la società ha dichiarato di essere a lavoro su ben tre videogame AAA che, però, non sono stati ancora ufficialmente annunciati, la cui pubblicazione avverrà tra Gennaio e Marzo 2020. Inutile dire quanto le affermazioni ora riportate abbiamo letteralmente infiammato la platea dei gamer di mezzo mondo, soprattutto perché ancora non si sa precisamente di quali videogame possa trattarsi.

Quali giochi annuncerà Ubisoft all’E3 2019? Cercheremo di dare una risposta esaustiva nelle righe che seguono.

Quali sorprese ha in serbo Ubisoft?

Uno degli annunci più probabili riguarda proprio il nuovo Just Dance.

Rispondere a questa domanda non è per niente semplice, in quanto ogni appassionato sa benissimo quanto grande e lunga sia la lista di IP a marchio Ubisoft, sia recenti che, soprattutto, del passato. Tuttavia, è possibile “sfogliare la margherita” e, andando per sottrazione, capire, o almeno farsi un’idea, di quelli che saranno i prossimi annunci del publisher francese che, con buona probabilità, saranno rivelati in occasione del prossimo E3 2019.

Se le proprietà intellettuali in possesso di Ubi sono tantissime, è però possibile fare una prima “scrematura” tra i franchise periodici, la cui uscita è prevista almeno una volta l’anno, e quelli che, invece, arrivano sul mercato con minore frequenza.

In questa prima categoria possiamo sicuramente collocare Just Dance. Come sappiamo, la celebre saga musicale si rinnova praticamente ogni anno e, con buona probabilità, uno dei tre annunci della società riguarda proprio Just Dance 2020, che arriverà sul mercato nei primissimi mesi del 2020.

Ci sentiamo invece di escludere, almeno per il momento, una new entry della saga di Assassin’s Creed. La ragione è presto detta: Odyssey è stato pubblicato lo scorso 5 Ottobre 2018, ed è poco probabile che, in così poco tempo, ci sia già un nuovo capitolo della saga in rampa di lancio.

Se For Honor e Rainbow Six: Siege riceveranno sicuramente degli update capaci di coinvolgere ancora di più le rispettive utenze, andiamo ad analizzare quali potrebbero essere gli altri due annunci di “mamma Ubisoft“.

Qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo…

L’ultimo annuncio in casa Ubisoft riguarda il nuovo Ghost Recon: Breakpoint

Per cercare di capire quali siano gli altri due titoli “segreti”, c’è bisogno di andare un po’ indietro nel tempo, andando a prendere in considerazione tutti quei franchise che da tempo non sono hanno ricevuto un nuovo capitolo. Tra queste serie, bisogna sicuramente menzionare Watch Dogs.

Le voci di corridoio su un eventuale Watch Dogs 3, ambientato a Londra, si inseguono da diversi mesi a questa parte e, siccome Watch Dogs 2 risale ad oramai ben 3 anni fa, c’è una buona probabilità che sia proprio questa la seconda cartuccia che Ubisoft ha in serbo per i suoi giocatori.

Se Trials e Far Cry sono stati “aggiornati” con un nuovo capitolo, se Skull & Bones è stato nuovamente rimandato a data da destinarsi, c’è da riporre ben più di una speranza sulla saga di Splinter Cell. Sul ritorno di Sam Fisher sono stati rilasciati diversi indizi negli scorsi mesi, ed è possibile che il sogno di tantissimi appassionati possa tramutarsi in realtà alla fiera di Los Angeles.

… ed i sogni!

Uno dei sogni proibiti di qualsiasi gamer: l’annuncio di Rayman 4!

Inutile girarci troppo intorno: Ubisoft è in possesso di alcune delle IP che hanno fatto la storia dei videogiochi. E allora la domanda sorge spontanea: almeno uno di questi tre annunci riguarda uno dei franchise “storici” di Ubisoft? Siccome è vero che, citando un celebre film di animazione, i sogni son desideri, è altrettanto vero che poi un sogno infranto è un’esperienza piuttosto dolorosa; ragion per cui, cerchiamo di capire quale di queste saghe potrebbe effettivamente fare ritorno.

Su Beyond Good & Evil 2 ci siamo già soffermati, e sembra che i lavori siano ancora troppo in alto mare per poter pensare ad un annuncio ufficiale. Per quanto invece riguarda Prince of Persia, non c’è da registrare alcuna notizia o novità. Andando per esclusione, l’unica proprietà intellettuale rimasta di cui potrebbe essere annunciato il ritorno è Rayman.

In passato abbiamo appreso che Ubisoft ha tutte le intenzioni di dare “nuova linfa” alla storica saga platform, ma che, stando alle parole di Michel Ancel, un eventuale Rayman 4 potrebbe arrivare solo dopo la realizzazione di Beyond Good & Evil 2.

Che ai piani alti della società francese abbiano cambiato idea e programmi? Lo scopriremo solo vivendo o, meglio, attendendo con ansia il prossimo E3 2019.

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

WoW Classic: ricominciare dal passato per un futuro forse migliore

WoW Classic: ricominciare dal passato per un futuro forse migliore

steam sales

Steam: saldi in arrivo e novità per iOS