Arriva un nuovo The Legend Of Zelda dai creatori di Crypt Of The Necrodancer

Cadence Of Hyrule


Nel corso del Nintendo Direct dedicato al mondo dei videogiochi indipendenti previsti su Nintendo Switch (chiamati affettuosamente Nindies) abbiamo potuto assistere ad una serie più o meno lunga di annunci interessati con alcuni picchi: uno di questi è stato sicuramente l’annuncio di una versione Nintendo Switch di Cuphead, il divertentissimo run n’gun realizzato da MHD Studios lo scorso anno ispirato all’estetica degli anni trenta.

L’altro è senza dubbio l’arrivo di Cadence of Hyrule: Crypt of the NecroDancer feat. The Legend of Zelda, un capitolo di The Legend Of Zelda realizzato dallo studio canadese di Brace Yourself Games.

Vediamo insieme di cosa si tratta.

Crypt Of Necrodancer X The Legend Of Zelda = Cadence Of Hyrule

Non è la prima volta che vediamo Nintendo affidare dei suoi brand ad uno studio esterno, è già accaduto una volta con F-Zero quando a rappresentare l’azienda di Kyoto c’era il Gamecube, è capitato con Pokémon con il successo mostruoso chiamato Pokémon Go, stavolta abbiamo tra le mani il brand di The Legend Of Zelda.

Gli appassionati di videogiochi indipendenti probabilmente già conosco Crypt Of The Necrodancer, un simpatico roguelite che cerca di mescolare in modo originale il mondo dei rhythm games con quello dei dungeon crawler; stavolta  tutto questo verrà inserito all’interno del contesto proprio del brand The Legend Of Zelda.

Con un simpatico trailer comparso a fine Nintendo Direct, la software house canadese ha mostrato l’arrivo di Cadence, protagonista del titolo originale, arrivare nel mondo di Link e venire accompagnata proprio da Link e Zelda all’interno di un mondo di gioco decisamente ispirato al look e alle ambientazioni presenti in The Legend Of Zelda: A Link To The Past.

Cadence of Hyrule: Crypt of the NecroDancer feat. The Legend of Zelda è, alla fine dei conti, il secondo The Legend Of Zelda che Nintendo rilascerà nel corso del 2019 accompagnando il remake del classico per gameboy The Legend Of Zelda: Link’s Awakening.

Secondo quanto mostrato nel trailer inserito all’interno del Nintendo Direct, Cadence of Hyrule: Crypt of the NecroDancer feat. The Legend of Zelda manterrà un gameplay piuttosto fedele all’originale Crypt Of The Necrodancer trasportando il tutto all’interno della lore di The Legend Of Zelda con mostri, luoghi e armi palesemente ispirati alle scorribande di Link in Hyrule. Il titolo sembra presentare anche una colonna sonora realizzata ex-novo per l’occasione; sarà ovviamente una delle cose più importanti da tenere in considerazione mentre si interagisce con il titolo.

In Crypt Of The Necrodancer seguire il ritmo della musica portava ad un grande numero di bonus di varia natura e permetteva al giocatore di sfruttare al massimo i suoi personaggi, semplificando anche l’esplorazione degli ambienti e migliorando l’efficacia delle sue abilità.

Cadence of Hyrule: Crypt of the NecroDancer feat. The Legend of Zelda è previsto per la prima vera del 2019 unicamente su Nintendo Switch.

https://www.youtube.com/watch?v=ZYuM-TuQ95s

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Nindies indie in arrivo su nintendo switch

Nintendo Switch Nindies Showcase di primavera | Tutti gli indie annunciati

Logo di Snapchat

Snapchat sta per lanciare la sua piattaforma di gaming