Dragon Ball Xenoverse 2 – LITE arriva anche in Europa

Presentazione di Toki Toki City da parte di Trunks e Kuronoa

Pochi giorni fa è stato annunciato in Giappone Dragon Ball Xenoverse 2  – LITE, una versione gratuita per PS4 dell’Action-RPG online di Bandai Namco contenete alcune feature online e missioni della storia principale.

Oggi è stato confermato l’arrivo di Dragon Ball Xenoverse 2 – LITE anche sulle console di casa nostra. Scopriamo insieme nei dettagli cosa contiene la versione LITE.

 

Un saluto a Goku e poi tanti schiaffi nell’online

 

 

Dragon Ball Xenoverse 2 – LITE avrà la possibilità di giocare cinque missioni iconiche della storia di Dragon Ball Z, ovvero:

  1. Raditz’s Attack, dove potremo far scontrare il nostro protagonista creato ad inizio gioco contro il fratello maggiore di Goku appena giunto sulla Terra;
  2. The Saiyan Threat, in cui dovremo affrontare i minacciosi Nappa e Vegeta;
  3. Ruckus on Planet Namek, una serie di scontri con gli scagnozzi di Freezer ed un avversario totalmente inaspettato;
  4. The Ginyu Force Strikes, con l’obiettivo di fermare la famigerata Squadra Ginyu mentre Goku recupera le energie;
  5. The Galactic Emperor, dove aiuteremo Goku a fermare una volta per tutte il perfino Freezer.

Oltre alla storia, avremo a disposizione anche le modalità Battaglie Online e Missioni Online: le prime non sono altro che i classici incontri competitivi tra giocatori, mentre le Missioni Online saranno degli scontri particolari con delle limitazioni ed obiettivi da completare.

Entrambe le modalità permetteranno ai possessori della versione LITE di giocare in compagnia dei possessori della versione completa di Dragon Ball Xenoverse 2.

 

Fotografia dalla photo mode che ritrae Pan e una Time Patroller eseguire i passi della Fusione

 

Altra modalità disponibile è la totalità della Hero Colosseum, un vero e proprio gioco-nel-gioco che permette di collezionare action-figures dei personaggi di Dragon Ball, allenarle e farle lottare in una modalità che unisce il combattimento classico di Xenoverse ed un posizionamento da RPG Tattico.

Ovviamente ci sarà anche la possibilità di trasferire tutti i salvataggi e progressi fatti nel corso della LITE alla versione completa del gioco qualora la si acquistasse. Inoltre, con l’arrivo della versione LITE, verrà aggiunta anche la Photo Mode.

Dragon Ball Xenoverse 2 è un titolo che è riuscito ad acquisire sempre più popolarità grazie al continuo supporto da parte di Bandai Namco e alle continue release e porting di buona fattura. Con questa nuova versione di prova, il titolo continuerà ad appassionare sia i fan storici del franchise e magari nuovi giocatori che invece non hanno ancora avuto modo di giocarci.

Dragon Ball Xenoverse 2 – LITE sarà disponibile dal 20 Marzo, gratuitamente, su PS4 e Xbox One. 

 

 

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Riccardo Liberati

Classe 1997, cresciuto immerso dai libri, cartoni e videogiochi, ho sempre desiderato e provato fin dalla tenera età a creare storie fantasiose che rendessero un po' più brillante la mia vita monotona.

Ho trascorso l'infanzia in solitaria, giocando a quanti più titoli possibili, spaziando dai vecchi J-RPG di Square Enix fino ai più violenti sparatutto su PC, non disdegnando nel frattempo RTS, platform e giochi di corse automobilistiche.

Alle superiori riesco finalmente ad aprirmi e a trovare dei compagni con i miei stessi gusti e sogni, e capisco che non amo tanto i videogiochi, quanto la cultura ed i messaggi dietro di essi, gli stessi che ho sempre trovato nei libri, film e qualsiasi altro tipo di medium artistico.

Inizio a lottare per questo concetto scrivendo all'impazzata ed accrescendo la mia cultura ancor di più, sia attraverso la scuola che attraverso gli incontri e le persone d'ogni giorno. Questo bel sogno finisce con l'arrivo all'università, periodo peggio di qualsiasi film horror che abbia mai visto e che mi costringe a mollare tutto e rifugiarmi nella mia Fortezza della Solitudine per tre anni, perdendo interesse e linfa vitale per qualsiasi cosa.

Nel frattempo ho lavorato in numerosi settori, dall'aiuto vendita al libraio al tutor privato, e nel 2018 inizio a scrivere per Player.it, il mio primo incarico ufficiale come giornalista videoludico e che mi ha formato moltissimo sia nell'ambito dei videogiochi che in quello della scrittura basilare.

Oggi ho ripreso a studiare grazie alla scelta repentina ed irrazionale di iscrivermi alla Scuola Holden di Torino, luogo da cui vi scrivo, abbandonando casa per la prima volta ed il luogo natale di ogni mio piccolo successo e grande fallimento. La mia speranza? Quella di poter riuscire a trovare una strada ben delineata, facendo quello che mi piace fare senza dovermi sottomettere a nessuno

halo the master chief collection

Niente Play Anywhere e Crossplay per Halo: The Master Chief Collection

Playstation 4 Sony

Playstation 4: ancora un’esclusiva da rivelare al pubblico