Annunciata la finestra di lancio di Control, nuovo titolo di Remedy

control remedy entertainment


Molti videogiocatori possono ricordarsi della software house Remedy per aver lavorato a titoloni del calibro della saga di Max Payne, per aver portato su console uno dei migliori giochi mai ispirati ai sentori e ai gusti di David Lynch e di certo cinema onirico con Alan Wake e di aver sperimentato con la forma del videogioco attraverso Quantum Break, metà serie TV, metà esperienza ludica.

Il nuovo titolo della compagnia, Control, annunciato originariamente durante la conferenza Sony dell’E3 2018 promette di portare i giocatori all’interno di una storia molto interessante tra fantascienza e mondo reale, attraverso un comparto tecnico fuori di testa e un gameplay che promette di far controllare al giocatore con una certa scioltezza anche le leggi della fisica.

Come per ogni gioco interessante che si rispetti c’è sempre un punto molto importante su cui doversi soffermare: ma questo gioco quando esce?
Stavolta Remedy ha lasciato passare davvero poco tempo tra l’annuncio del titolo e l’arrivo dello stesso sugli scaffali dei negozi perché, all’interno dell’ultimo numero di Game Informer, la software house svedese ha annunciato la finestra di release del titolo.

Per un’ estate all’insegna del controllo.

Control gameplay

L’ultimo numero di Game Informer si è presentato al suo pubblico con una bella copertina a tema Contro ed è stato il luogo perfetto per la software house scandinava per annunciare a tutti la finestra di lancio del titolo. All’interno di un succoso approfondimento sull’argomento, Remedy ha annunciato che Control è destinato a uscire nel corso dell’estate 2019 su PS4, Xbox One e PC.

Far uscire un gioco durante la finestra di lancio estiva è una mossa curiosa che però ha comunque senso per Remedy che altrimenti rischia di doversi scontrare con un grande numero di titoli dal notevole impatto mediatico in uscita durante il corso dell’autunno.

Le avventure di Jess Faden all’interno dell’edificio principale del Federeal Bureau Of Control saranno disponibili per tutti quanti i giocatori durante il periodo che va da Giugno a Agosto; pertanto iniziate ad acquisire confidenza con il mondo dei poteri paranormali e prendete ripetizioni per imparare a investigare sui fatti. Control vi metterà in situazioni scomode, contro minacce ultraterrene in grado di prendere il controllo degli edifici e delle persone che lo compongono; sicuramente fattori di cui preoccuparsi.

Purtroppo per noi manca ancora una data di rilascio ben precisa, cosa che ci lascia ancora quel pizzico di hype adatto alla sopravivvenza in questi lunghi mesi che ci separano dalla release del titolo. Remedy, nota da sempre per i suoi giochi in terza persona con un grande appeal narrativo, si è presentata stavolta al varco con un titolo che tecnicamente sembra non avere molti rivali e che mette sul piatto anche un gameplay che è difficile ignorare completamente, specie dopo lo scivolone rappresentato da Quantum Break e le sue folli sperimentazioni transmediali.

Magari non vedremo un nuovo personaggio carismatico come lo è stato Max Payne o non vedremo i richiami a certa letteratura e a certa cinematografia come abbiamo potuto osservare in Alan Wake; quello che sappiamo è che Control sembra un titolo davvero molto interessante.

Aspettate pazientemente l’estate con noi seguendoci su Player.it per scoprire quale sarà la qualità del prossimo titolo di Remedy.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

dota 2 a disneyland paris

Dota 2: il prossimo evento si terrà a Disneyland Paris?

SELFISH Space Edition – Guida e Recensione