Nintendo ha già annunciato per quest’anno un buon numero di titoli in esclusiva per Switch: Yoshi’s Crafted World, Daemon X Machina, Fire Emblem: Tre Case, Animal Crossing, Luigi’s Mansion 3 e Pokemon Generation 8, tra gli altri. Tuttavia, va rimarcato che solo Yoshi’s Crafted World ha una data di rilascio, infatti verrà pubblicato tra due mesi. In termini di conferme concrete, la lista dei giochi del 2019 di Nintendo sembra aver subito uno stallo in questo momento, portando i giocatori a a chiedersi se quest’anno i titoli esclusivi per Switch saranno davvero così tanti come l’azienda giapponese prospetta.

Line-up esclusiva importante per Switch

Tuttavia, secondo Daniel Ahmad, analista di Niko Partners – agenzia che si occupa delle strategie nel mercato dei videogiochi in Asia – non ci dovrebbero essere tali preoccupazioni. Parlando su ResetEra, Ahmad ha notato che Nintendo ha una lista molto varia di giochi first party in programma per quest’anno, e che dovremmo venire a conoscenza delle date di rilascio molto presto.

Non penso che la gente dovrebbe essere troppo preoccupata per la line-up di Nintendo Switch per il 2019. Il primo trimestre è sicuramente un po’ leggero, ma avremo le date di rilascio e le notizie per altri titoli in arrivo nel 2019 abbastanza presto.

Ahmad ha continuato dicendo che Nintendo si aspetta un buon accoglimento da parte di pubblico e critica per continuare a offrire titoli in esclusiva sempre diversi.

La line-up di Nintendo per il 2019 è abbastanza forte e anche molto varia, il che è bello da vedere. È solo che Nintendo si aspetta che tutti questi titoli vengano ricevuti bene perché i titoli first party sono uno dei principali fattori di successo di Switch.

L’analista di mercato ha anche parlato di ciò che i possessori di Switch potranno aspettarsi in termini di supporto di terze parti, che sarà in gran parte più o meno lo stesso. Cioè, verrà dato grande spazio ai porting.

Il supporto di titoli di terze parti sarà più o meno lo stesso. Con questo intendo che i giocatori dovranno aspettarsi porting di titoli precedenti. Non che ci sia qualcosa di sbagliato in questo, ma la quantità di “nuovi” titoli di questo tipo non sarà così diversa dall’anno scorso. Certamente alcune grandi sorprese quest’anno ci saranno.

Una combinazione di titoli first party e di terze parti è una mossa vincente e Switch quest’anno cercherà proprio di sviluppare la propria strategia in questa direzione. Ora non dobbiamo che attendere l’annuncio di qualche data di rilascio. Daniel Ahmad è sempre molto informato sulle politiche aziendali e sui dati statistici che riguardano le vendite di Nintendo, quindi, le sue parole molto spesso corrispondono al vero e si basano su fatti concreti.

4.5/5 (2)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!