HOME » news

Valve aggiornerà in modo importante Steam nel 2019

steam, 90 milioni di utenti attivi al mese

Con l’arrivo dell‘Epic Games Store tutti gli altri negozi digitali di videogiochi si stanno in qualche modo adattando a quella che probabilmente sarà la più grande guerra digitale tra opzioni, servizi e sconti che la storia ricordi.

Questo fortunatamente ha acceso in Steam una qualche lampadina e finalmente il colosso messo in piedi da Valve si sta preparando ad apportare miglioramenti e modifiche alla sua piattaforma.
Nel corso di un lungo post presente Valve ha annunciato gli otto grandi update che vedranno la luce nel corso del 2019.

Se consideriamo il fatto che Steam è sempre stato tristemente noto per avere un’ interfaccia utente non particolarmente friendly e per venire aggiornato davvero poco almeno per quanto riguarda l’ambito user experience, abbiamo a che fare con un cambiamento praticamente epocale.

Vediamo insieme con cosa avremo presto a che fare.

Cosa ha fatto Steam nel 2018?

Uno screenshot di una delle prime versioni di Steam

Il lungo post di celebrazione realizzato da valve mostra prima tutti i traguardi che la piattaforma è riuscita a raggiungere nel corso del 2018.

Il negozio, ad esempio, è stato snellito ed è stato migliorato notevolmente il motore di filtraggio contenuti in modo da poter gestire i contenuti per adulti eliminando, nel frattempo, tutti gli shovelware e i titoli sviluppati unicamente ai fini di trolling. Oltre a tutto ciò Steam ha anche introdotto le pagine degli sviluppatori e degli editori aiutando questi ultimi a pubblicizzare i loro prodotti in modo efficace e personalizzato.

Oltre a tutto ciò Steam ha anche migliorato il funzionamento di liste dei desideri e liste delle prossime uscite, migliorando anche le pagine dedicate ai curatori e aggiungendo addirittura le Gif Animate. Tutto questo è stato semplicemente di contorno a quelle che poi sono state aggiunte indispensabili per grandi fasce di utenza come l’aggiunta del dollaro australiano e di altre quaranta differenti valute, senza dimenticare il controllo delle oscillazioni di valore monetario in modo da tenere i prezzi regionali accessibili per gli utenti.

Servizi di pagamento, carte del portafoglio di Steam fisiche all’interno dei mercati giapponesi e polacchi, aggiunta di lingue come il vietnamita o lo spagnolo dell’america latina e chi più ne ha più ne metta; questo è stato il 2018 del negozio di Steam.

La comunità di Steam ha ricevuto forse quello che è stato il più grande aggiornamento della piattaforma degli ultimi anni: il rinnovo della chat.
Al momento Steam può fregiarsi di possedere un programma di chat in linea con quelli della concorrenza, con miglioramenti importantissimi  alla chat di gruppo, una migliore gestione della lista amici ed un sistema di chat vocale completamente riscritta.

Tutti questi sforzi sono stati poi accompagnati da iniziative come una prima versione della SteamTV, inaugurata ad eventi come il The International o la presentazione di Artifact al PAX.

La comunicazione non in tempo reale invece è stata potenziata attraverso la creazione di strumenti di moderazione più potenti e l’assunzione di un team di moderazione a tempo pieno, in modo da ripulire finalmente le sezioni dei singoli giochi dalla tossicità imperante che altrimenti regna all’interno di Internet. Da fine Settembre a ora, secondo i dati raccolti dalla compagnia sono oltre 113290 i post segnalati come offensivi o pericolosi, senza contare le oltre trecentomila segnalazioni legate agli hub di gioco.

Valve ha anche aggiunto un sacco di nuovi modi per giocare rilasciando una nuova versione di Steam Play, potenziando in modo importante il funzionamento di Steam su Linux (che ora arriva a oltre 3400 giochi potenzialmente compatibili) e potenziando ancora una volta il supporto nelle librerie grafiche Vulkan, A tutto ciò bisogna inoltre considerare l’impegno promulgato per migliorare i controller supportati grazie a Steam Input, al momento compatibile cone oltre trecento differenti dispositivi.

Notevole, non trovate?

Cosa farà Steam nel 2019?

Uno screenshot del nuovo layout della chat di Steam

Alla fine del lungo post celebrativo Valve ha annunciato quali sono i cambiamenti più importanti che intende apportare alla piattaforma al fine di farla competere con i sempre più agguerriti avversari:

Suggerimenti del Negozio: Il primo punto presentato da Valve parla di un potenziamento dell’apprendimento automatico che suggerisce i giochi ai suoi utenti, migliorando nel contempo in modo importante il design del negozio. Oltre a tutto ciò l’azienda americana ha intenzione di creare una serie di nuovi strumenti per i curatori e di potenziare ancora una volta tutto quanto il reparto legato alle trasmissioni e allo streaming.

Steam in Cina: Il secondo punto presentato da Valve parla invece della crescente collaborazione tra l’azienda americana ed il colosso del gaming cinese Perfect World, al fine di rendere disponibile Steam in tutta la Cina senza dover incontrare troppe resistenze.
E pensate che qualche mese fa avevamo parlato di picco di popolarità per il mercato cinese legato a Steam e Valve.

Aggiornamento della libreria di Steam: Il terzo punto presentato da Valve è una delle features più richieste ed attese dai fan dei videogiochi su computer: il client di Steam riceverà alcuni aggiornamenti che rinnoveranno graficamente e strutturalmente la libreria dei propri giochi, potenziandola e rendendola più malleabile esattamente come è successo per la chat di Steam.

Nuovo sistema di eventi: Il quarto punto presentato da Valve vede invece l’azienda impegni al fine di migliorare il funzionamento del sistema legato agli eventi interni della comunità di Steam. Questo permetterà alle comunità di evidenziare con maggiore semplicità eventi come trasmissioni streaming, sfide settimanali o competizioni in determinati giochi!

Steam.tv: Il quinto punto citato dall’azienda americana è la già nominata Steam TV, che si trasformerà da metodo di trasmissione di tornei specifici e eventi speciali a vera e propria piattaforma di streaming adatta a praticamente qualsiasi tipo di gioco presente sulla piattaforma.

Chat di Steam: Per sesto punto Valve ha parlato di un potenziamento per il sistema di messaggistica legato al suo programma con tanto di applicazione rinnovata per il mondo mobile. Tra le feature più interessanti che questa nuova applicazione introdurrà troviamo anche la presenza di GIF animate all’interno delle conversazioni!

Steam Trust: Per penultimo punto troviamo forse quello che potrebbe essere uno dei veri punti di svolta per la società di Gabe Newell: uno Steam Trust potenziato universale. A far da base ci dovrebbe essere la tecnologia che anima il sistema anti-cheters di Counter Strike: Global Offensive, già giudicato come uno dei migliori al mondo. Questo verrà migliorato e diventerà una vera e propria funzione di Steam applicabile a qualsiasi titolo in circolazione permettendo agli utenti di godersi le modalità multiplayer senza doversi preoccupare della presenza o meno di cheaters all’interno dei server!

Programma per gli internet point di Steam: In chiusura Valve ha parlato di una cosa che interesserà poco il mercato italiano ma farà sicuramente faville nel sud-est asiatico: il mondo degli internet point riceverà una sua versione ad-hoc di Steam, ottimizzata per questa determinata modalità d’uso!

Per una compagnia che ha riposato sugli allora per praticamente anni e anni sembra un buon inizio.
Cosa ci riserverà Valve nel 2020? Cosa vorreste vedere da Steam nel corso di quest’anno oltre queste otto novità?
Fatecelo sapere nei commenti!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

svelata la longevità di resident evil 2

Capcom rivela la longevità di Resident Evil 2 e dà info sui salvataggi

forza horizon 4, rimossi i balletti

Forza Horizon 4 rimuove i balletti per non incappare in cause legali