Il lead designer di Overwatch, Jeff Kaplan, non ne può più delle critiche che piovono sul gioco sia dal punto di vista degli aggiornamenti sia riguardanti la lore dei personaggi. Kaplan ha dapprima dichiarato che non ha importanza quali cambiamenti vengano implementati e quanto sia efficace il meta, tanto “i giocatori alla fine lo odieranno comunque“, per poi sbottare del tutto.

Jeff è apparso, infatti, in una live streaming su Twitch durante la promozione tenuta da Blizzard del nuovo fumetto, “Bastet.” Fran, famosa streamer di Overwatch, ha chiesto al designer se credeva che ogni meta avesse una data di scadenza, e Jeff ha così risposto:

Io no, ma i giocatori lo fanno. Quindi questa è una cosa strana. Ogni singolo meta che abbiamo mai avuto, alla fine, i giocatori lo hanno odiato. Penso che le persone stiano reagendo in modo esagerato riguardo alle patch. Mi piacerebbe vedere persone che ci suggeriscono effettivamente cose da implementare e che ci diano un feedback sul PTR su cosa stia realmente accadendo. Penso che sia inevitabile che la gente finisca per non gradire la meta corrente.

Ha poi aggiunto, un po’ scherzosamente e un po’ adirato:

Cosa diavolo vuole la gente? Vai a giocare a Mystery Heroes. Se vuoi un eroe casuale ogni partita, Mystery Heroes è ora disponibile per te in Arcade.

Il dibattito in corso attorno alla meta di Overwatch e al suo impatto sul gioco ha chiaramente frustrato Jeff. Anche i giocatori non riescono, però, a capire le motivazioni dietro ai continui aggiornamenti di un titolo che di volta in volta rischia di cambiare le carte in tavola.

Blizzard sta ancora lavorando a nuovi eroi che verranno presentati in futuro, ma come a ogni nuova aggiunta, inevitabilmente seguiranno le critiche. Come giustamente osserva Jeff, un gioco come Overwatch non può mai essere perfettamente bilanciato, e sembra che Blizzard abbia accettato che i giocatori avranno problemi con qualsiasi decisione verrà presa.

5/5 (6)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!