Arriva Dragon’s Dogma: Dark Arisen su Nintendo Switch

Dragon's Dogma Dark Arisen Nintendo Switch annuncio

Come un fulmine a ciel sereno, Capcom ha annunciato l’arrivo di uno dei suoi ultimi cult sulla console ibrida di Nintendo sorprendendo un po’ tutti i videogiocatori.

Di cosa stiamo parlando?
Di Dragon’s Dogma: Dark Arisen, Action RPG dalla struttura occidentale realizzato in Giappone che nel corso degli anni passati e diventato poi vero e proprio gioco di cult.

Vediamo insieme cosa è successo più nello specifico!

Dragon’s Dogma: Dark Arisen arriva sulla console Nintendo!

Praticamente dal nulla è spuntata fuori un trailer abbastanza esemplificativo di Dragon’s Dogma: Dark Arisen su Youtube; a muovere le carte in tavola è però il logo Nintendo presente in bella vista sulla thumbnail del video. Il titolo è la versione evoluta e rifinita dell’originale Dragon’s Dogma, uscito nel 2012 per Playstation 3 e Xbox 360 e chiede al giocatore di immergersi in un mondo fantasy occidentale con qualche twist davvero molto interessante.

Il mondo di Gransys, ambientazione principale di Dragon’s Dogma Dark Arisen, è un’ ambientazione dark fantasy dove vestiremo i panni dell’Arisen, essere umano in grado di sopravvivere senza cuore e votato all’uccisione del drago che gli ha sottratto l’organopiù importante. Al giocatore verrà chiesto di scegliere un’ arisen e portarlo attraverso nove differenti vocazioni (delle classi) all’interno di un mondo liberamente esplorabile in lungo e in largo; nel corso della sua partita il giocatore dovrà interagire con dei compagnia di squadra chiamati “Pedine” controllati dalla CPU che potranno essere utilizzati anche da altri giocatori previo scambio. Questo permetterà loro di ottenere punti esperienza e abilità.

Dragon’s Dogma: Dark Arisen è destinato ad uscire il 23 Aprile 2019 sulla console ibrida Nintendo al prezzo di 29.99 $

 

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Rilasciata la demo di un possibile videogioco su Darkwing Duck

Darkwing Duck Game: disponibile la tech demo in 2D

Il trailer della modalità storia di Metro Exodus

Metro: Exodus | il trailer della storia mostra la vera essenza dell’uomo