Pubblicato in: News

Bethesda diffonde dati personali degli utenti di Fallout 76

Secondo numerose segnalazioni da parte degli utenti, durante la scorsa notte Bethesda avrebbe diffuso dati personali dei giocatori di Fallout 76, a causa di un bug quasi prontamente risolto.

Abbiamo seguito la vicenda fin dai primi sviluppi, e abbiamo atteso sia un riscontro ufficiale da parte di Bethesda, sia che il polverone sollevato si depositasse al suolo.

La piattaforma del servizio clienti Bethesda, per colpa di un bug non meglio identificato, ha permesso agli utenti di diventare il supporto stesso di Fallout 76, almeno per qualche ora: chi ha aperto una richiesta per la sostituzione dell’incriminata borsa della Power Armor Edition ha avuto, per un lasso di tempo nemmeno tanto breve, l’accesso ai ticket di assistenza in arrivo.

Un bug diffonde i dati personali dei giocatori di Fallout 76

Gli utenti interessati dal bug hanno potuto leggere, rispondere e chiudere i ticket degli altri utenti, inclusi quelli contenenti dati sensibili come indirizzo, e-mail e, secondo alcuni degli utenti stessi, anche i numeri delle carte di credito utilizzate per acquistare il gioco.

Il supporto di Bethesda, appena individuato il bug, ha messo subito offline il sito dell’assistenza, ma ormai il danno era stato fatto.

Secondo la risposta ufficiale dell’azienda, però, sarebbero sì stati diffusi dati personali degli utenti che aprivano i ticket di assistenza, ma non i numeri delle carte di credito.

La risposta dei giocatori all’annuncio di Bethesda

Molti utenti hanno smentito questa risposta su Reddit, ribadendo come i dati delle carte di credito fossero visibili, postando perfino screenshot dall’interno del sistema di assistenza di Fallout 76.

Gli screenshot sono stati eliminati dai moderatori della piattaforma, ma su Twitter è arrivata un’incredibile ondata di post con prove annesse, che vanno dal sarcastico all’incredulo per finire nel furioso, e sullo stesso forum ufficiale di Bethesda le critiche stanno sommergendo l’azienda.

Restano moltissimi i problemi che affliggono il gioco che avrebbe dovuto rappresentare una ventata di novità per Bethesda.

Guai legali in casa Bethesda?

Se effettivamente fossero stati diffusi i dati delle carte di credito, ma anche soltanto gli indirizzi e le e-mail, Bethesda si troverebbe davanti a una grana legale ed etica che non potrà essere ignorata, e che andrà ad aggiungersi al malcontento dei giocatori nei riguardi di questo gioco che divide in due la fanbase: molti lo adorano e giurano che sia un titolo di tutto rispetto, ma in tantissimi ritengono che sia stato rilasciato decisamente troppo presto, pur essendo stato venduto a prezzo pieno.

Anche sul piano della gestione del rapporto con gli utenti, va detto, Bethesda non se la sta giocando benissimo: basti pensare alla vicenda della borsa della Power Armor Edition a cui si è accennato all’inizio dell’articolo.

Staremo a vedere come si evolverà la questione nelle prossime ore, e nel frattempo trovate qui la nostra recensione di Fallout 76.

Pierluigi Michetti

Abruzzese, 31 anni, cittadino d'Europa. Cresciuto a pane, olio d'oliva, videogame di ruolo, letteratura fantasy ed heavy metal. Studia Scienze Politiche, prima, Pubblicità e Marketing, poi, e a metà della storia si ritrova a fare il SEO Copywriter. Rievocatore storico, barbuto ma appassionato di rasatura tradizionale e rasoi vintage. [The Expanded Universe lives!]

Disqus Comments Loading...
Share
Pubblicato da
Pierluigi Michetti
Tags: bethesdaFallout 76

Recent Posts

  • News

Final Fantasy X-3 potrebbe essere realtà

Poche ore fa Square Enix ha tenuto uno streaming dedicato alla community di Dissidia Final Fantasy NT dove i fan…

47 minuti fa
  • Carte Collezionabili
  • News

Artifact ha perso l’80% di giocatori dal lancio.

Avete presente il gioco di carte collezionabili di valve, tale Artifact? Se la risposta è no, non abbiate paura, probabilmente…

59 minuti fa
  • Recensioni

Recensione Katamary Damacy ReRoll

All'interno della storia videoludica ci sono molti prodotti che a causa della loro natura rischiano di rimanere ancorati a un…

7 ore fa
  • Speciali

[La tana dell’Orso] God of War: Chains of Olympus e la mitologia greca

La Tana dell'Orso, la rubrica per giocatori asociali, appassionati del single player e indagatori dell'occulto, è arrivata al quattordicesimo appuntamento:…

23 ore fa
  • News

Super Smash Bros. Ultimate: alcuni giocatori si lamentano dell’online

Super Smash Bros. Ultimate è uscito da meno di una settimana e ha ricevuto ottimi voti (leggi anche la nostra…

1 giorno fa
  • News

Reggie Fils-Aime vorrebbe Red Dead Redemption 2 su Switch

A Reggie Fils-Aime, il presidente di Nintendo of America, piacerebbe vedere Red Dead Redemption 2 su Nintendo Switch. Red Dead…

2 giorni fa