Questa notizia avrà probabilmente fatto scendere qualche lacrimuccia ai videogiocatori più anzianotti presenti tra il nostro pool di lettori.

Durante un intervista il CEO di Epic Games ha dichiarato che l’azienda ha smesso di sviluppare Unreal Tournament, ultima (per il momento) iterazione del brand.

Le motivazioni sono dovute, molto banalmente, alla popolarità in discesa verticale del genere degli Arena Shooter e al successo dell’altra gallina dalle uova d’oro di casa Epic Games ovvero Fortnite.

Epic Games mette in pausa Unreal Tournament.

Unreal Tournament gameplay

L’ultimo capitolo di Unreal Tournament, diventato pubblico nel 2015, non stava passando dei bei periodi con numeri di giocatori risicati ed una playerbase tutto fuorché di supporto; l’ultimo aggiornamento del titolo, legato ancora a Giugno 2017, è stato il primo indizio di un tracollo praticamente annunciato.

La conferma finale è stata data durante la giornata di ieri dal CEO di Epic Games, Tim Sweeney, ai microfoni di Variety durante un’ intervista.

“Unreal Tournament è al momento disponibile nel negozio ma non è più in sviluppo. Al momento ci stiamo concentrando sul rilancio di alcuni titoli classici Epic Games attraverso la piattaforma GOG; progettiamo di lanciarne anche altri!”

Questi altri potrebbero essere alcuni dei primi titoli a finire sullo store brandizzato Epic Games che è stato annunciato durante la giornata di ieri.

Ciao ciao, Arena Shooter.

Nel 2018 il mercato dei videogiochi non sembra più essere adatto al genere videoludico degli Arena Shooter, una volta mattatori assoluti della piazza.

La saga di Unreal Tournament, nata come risposta al successo atomico di Quake 3 Arena e nata anche dalla scarsa componente multiplayer dei precedenti capitoli del brand, vede i suoi natali nel 1999 su PC e vede poi nel corso degli anni un continuo rinnovarsi e migliorarsi attraverso una lunga serie di capitoli: Unreal Tournament Game Of The Year Edition, Unreal Tournament 2003, Unreal Tournament 2004, Unreal Tournament 3, Unreal Tournament 2015.

Le forze lavoro destinate allo sviluppo di questo ultimo capitolo sono state sempre meno tanto più elevato è stato il successo roboante di Fortnite, vero mattatore degli ultimi tempi e motivazione per cui Epic Games sta diventando una delle aziende più importanti del mondo dei videogiochi.

In futuro, in seguito magari ad un importante flessione di Fortnite o a chissà quale altre cambiamento pazzo ci sarà la possibilità di rivedere l’arena shooter aggiornato e amato come al solito.
Il periodo storico in cui viviamo ora, videoludicamente parlando, non sembra andare molto d’accordo con un titolo dalle radici così antiche e così poco adattabili a quelli che sono i gusti odierni dei videogiocatori.

Ciao ciao Unreal Tournament, insegna agli angeli a fraggare e non farci dimenticare la bellezza di mappe come Two World (omaggiate anche all’interno dei poster presenti nelle case di Fortnite, per la cronaca).

Unreal Tournament, nella sua ultima iterazione, è disponibile ancora sul Launcher di Epic Games in modo completamente gratuito; gli altri titoli della saga sono reperibili su Steam o il buon vecchio caro Good Old Games.

5/5 (2)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!