Valve rinomina una carta di Artifact perchè “razzista”

artifact

Valve ha rinominato una carta di Artifact dopo essere stata accusata di razzismo per la descrizione della carta “Crack the Whip” annunciata nel seguente tweet.


Nella descrizione della carta possiamo leggere: “Modifica un eroe nero con ‘Dopo aver giocato una carta nera, da a questo eroe e ai suoi alleati vicini +2 attacco in questo round’.”

Il gioco di carte di Artifact, ispirato al gioco, sempre di Valve, Dota 2, utilizza i colori per ragguppare le carte dello stesso tema. Ci sono quattro colori per altrettanti temi: verde, rosso, nero e blu. Senza andare troppo nel dettaglio, ogni colore ha un suo effetto differente sul campo da gioco.

L’utilizzo della parola “nero” in questo contesto, combinato con il nome della carta “Crack the Whip” letteralmente significa “Usare la frusta” ha creato, come ci si poteva aspettare, un bel po’ di reazioni negative sui social network e i forum oltre che a una moltitudine di meme.

Di conseguenza Valve ha deciso di cambiare nome alla carta, come annunciato nel seguente tweet dimostrando di saper ascoltare i feedback degli utenti.

Se siete interessati ad Artifact, abbiamo delle guide dettagliate sul nostro sito.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Amerigo "ilCirox" Cirelli

Sono nato nel 1995, gioco ai videogiochi da quando ne ho memoria. Più che una passione, per me il videogioco è un medium capace non solo di intrattenere ma, vista la sua natura interattiva, di creare vere e proprie esperienze.

Per questo motivo, dopo un'adolescenza passata a videogiocare ho deciso di iniziare a scriverne.

Attualmente sono impegnato negli studi giuridici-economici, scrivo su Player.it dal 2018 e gestisco la famosa pagina di meme "ilCirox" su Facebook ed altri social network dal 2015.

life is strange 2 guida ai trofei

Life is Strange 2 – Guida ai Trofei

cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077 non è pensato per la realtà virtuale