Come sarebbe Spider-Man con la violenza di Mortal Kombat?

spider-man violenza mortal kombat

Marvel’s Spider-Man è un gioco pieno zeppo di combattimenti contro villain e boss molto cattivi e potenti. L’Uomo Ragno può usare molti gadget per infierire sul malcapitato di turno, però, non possiamo certo affermare che si tratti di un videogioco violento. L’atmosfera generale del gioco è permeata di ironia e non si ha ma i l’impressione di avere tra le mani un gioco “vietato ai minori”.


E se Spider-Man fosse molto più violento, sarebbe più divertente? Il co-creatore della saga di Mortal Kombat e direttore creativo del team di NetherRealm Studios, Ed Boon, ha pubblicato un video clip sul suo account Twitter dove mostra come sarebbe stato lo Spider-Man di Insomniac Games se lo avesse sviluppato il suo team.

Ciò che ha fatto è stato quello di intersecare le immagini di Spider-Man con le brutali scene a raggi X caratteristiche dell’ultimo Mortal Kombat. E la verità è che il risultato è piuttosto spettacolare. Quando si colpisce il proprio avversario in un punto particolare del corpo (collo, testa, colonna vertebrale, parti basse) nel picchiaduro di NetherRealm, vengono mostrate immagini abbastanza cruente, in cui si può notare la rottura di queste parti anatomiche. Nel tweet di Ed Boon, tutto ciò viene proposto in una singola sequenza di Spider-Man.

Grazie a queste strane scene, puoi vedere il risultato degli attacchi di Spider-Man a causa dei quali i nemici finiscono con la spina dorsale fratturata, le costole rotte o la mascella dislocata.

Il suo tweet ha avuto un tale impatto che anche Insomniac Games ha risposto compiaciuta.

Per quanto riguarda il prossimo progetto di NetherRealm Studios, sembra che stiano lavorando su Mortal Kombat 11, ma nulla è stato ancora confermato.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
FONTE Vandal elespanol

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

faceit pubg

Faceit regalerà una FIAT 500 a chi vincerà 338 volte su PUBG

Cinquanta milioni di account Facebook hackerati

Cinquanta milioni di account Facebook hackerati per una falla di sicurezza