Xbox One: doveva avere anche lei un visore a realtà virtuale

xbox vr


La tecnologia della realtà virtuale si sta prendendo una fascia di mercato sempre più ampia: se una volta i costosi devkit potevano essere un lusso di pochi giocatori, adesso, grazie a PlayStation VR, è possibile portarsi a casa una visore per la realtà virtuale ad un prezzo accessibile a tutti.

Un assaggio di realtà virtuale


Certo, non aspettiamoci la qualità di prodotti come l’HTC Vive, che costa il doppio, ma comunque, la vastità del parco titoli disponibili per PlayStation VR rende questo primo assaggio di realtà virtuale per il grande pubblico più che accettabile.

playstation vr

E Microsoft che fa?

Sembra strano che mentre Sony con PlayStation VR si stia dando da fare, Microsoft se ne stia con le mani in mano. Xbox One non ha mai rilasciato un suo visore a realtà virtuale, ma come riporta CNET un prototipo c’è stato. Purtroppo non è mai stato rilasciato sul mercato.

Le console attuali non sono abbastanza potenti

Il motivo della sospensione del progetto “Xbox VR” è che la tecnologia attuale non è adatta. La qualità del visore progettato era discreta ma non poteva assolutamente competere con HTC Vive o l’Oculus Rift. Se pensiamo che per far girare fluidamente un gioco su HTC Vive serve almeno una Gtx 1070 capiamo come sia impossibile per le console di attuale generazione, arretrate almeno di 4 anni dal punto di vista della gpu, ottenere risultati dello stesso livello.

In attesa della next gen

Microsoft starebbe dunque aspettando la prossima generazione videoludica per lanciarsi nel mondo della realtà virtuale. Il perfezionamento della tecnologia permetterà, inoltre, di ottenere visori meno ingombranti di quelli attuali e, sopratutto, che funzionino tramite la tecnologia wifi. Intanto, negli ultimi due anni, la casa di Redmoond si è già messa in contatto con diversi partner “non specificati” per la realizzazione di giochi in VR.

La raltà mista di Microsoft

Attualmente Microsoft si sta interessando anche della tecnologia a realtà mista. All’E3 2015 furono presentate le HoloLens, degli occhiali che permettevano di vedere oggetti tridimensionali nel mondo reale. Attualmente il devkit è disponibile al pubblico, ma sopratutto agli sviluppatori ad un prezzo non proprio accessbile a tutti: più di €3000.

https://www.youtube.com/watch?v=_Udkwa9A-iE

Insomma che lo vogliate o no, sembra che in futuro tutti investiranno nella realtà virtuale. Nessuno escluso, sembra che persino Nintendo sia interessata, lo si è scoperto tramite un file trovato in un suo firmware, potete leggere quì la notizia.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Amerigo "ilCirox" Cirelli

Sono nato nel 1995, gioco ai videogiochi da quando ne ho memoria. Più che una passione, per me il videogioco è un medium capace non solo di intrattenere ma, vista la sua natura interattiva, di creare vere e proprie esperienze.

Per questo motivo, dopo un'adolescenza passata a videogiocare ho deciso di iniziare a scriverne.

Attualmente sono impegnato negli studi giuridici-economici, scrivo su Player.it dal 2018 e gestisco la famosa pagina di meme "ilCirox" su Facebook ed altri social network dal 2015.

Dragalia Lost

Annunciato Direct e data d’uscita per Dragalia Lost

Yakuza Kiwami 2 – Soluzione Capitolo 11- Risolvere gli enigmi di Mysterious Man