Halo serie tv: Master Chief sarà un personaggio principale

halo serie tv master chief

Se c’è un franchise che, più di ogni altro, ha letteralmente trainato le vendite di Xbox nel corso di ben tre generazioni di console, quel franchise è senza dubbio Halo. La saga in questione è stata capace di innovare il genere degli shooter in prima persona come poche altre nella storia, ed il suo successo ha fatto si che, come tutti i fan sicuramente sapranno, un colosso dell’intrattenimento come Showtime si incaricasse di realizzare una serie tv ad essa ispirata. Ebbene, è proprio di questo show che stiamo per parlarvi. Stando alle dichiarazioni recentemente rilasciate dal Presidente della Programmazione di Showtime, la serie tv in questione avrà in Master Chief uno dei suoi personaggi principali, e racconterà una storia del tutto nuova.

Halo: un’enorme impresa da realizzare per Showtime

[amazon_link asins=’B00GE4EY30,B00X4R3U1M,B00KW8P1TU’ template=’Carosello_prodotti’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’b8afb447-9a1a-11e8-8a77-6b43ff4ef299′]

Gary Levin, il Presidente della programmazione di Showtime, ci ha tenuto a sottolineare quanto la serie tv su Halo sia un’enorme impresa per la sua azienda. Lo show dovrebbe entrare in produzione a partire dal 2019, per essere poi pubblicato entro il 2020. Le riprese avverranno in varie location, ma la maggior parte del girato sarà realizzato negli studi di produzione, in modo da poter mettere in risalto i vari pianeti su cui sarà ambientata la trama.

In occasione della conferenza di Showtime tenutasi in occasione del Television Critics Association summer press tour, sia Levine che David Nevins, Presidente e CEO della società, hanno rilasciato non poche anticipazioni su una delle serie tv più attese dai fan di mezzo mondo. Una delle domande dei giornalisti verteva proprio sul fatto che in molti vedono lo show su Halo come una vera e proprio “risposta di Showtime” all’oramai imminente conclusione di Game of Thrones, con la voglia e l’intenzione di rubare lo scettro ad una delle serie più seguite di sempre. Nevins ha tuttavia negato quanto appena detto, affermando che si tratta di due prodotti completamente diversi tra loro.

“Si tratta di un genere molto diverso, è futuristico, fantascientifico, ambientato nello spazio, non è un fantasy. Ci è voluto molto tempo per ottenere la sceneggiatura, ma ci siamo sentiti come se avessimo tra le mani qualcosa di veramente interessante e ci siamo sentiti come se appartenesse a Showtime in termini di profondità del personaggio, e sarà un grande show.”

Levin ha poi proseguito.

“Abbiamo preso la decisione consapevole di assumere uno scrittore non noto per la fantascienza e non conosciuto per i film con grandi battaglie, perché tutto questo è già presente nel franchise di Halo e sappiamo già che lo faremo, ma volevamo anche assicurarci che ci stessimo calando all’interno della formidabile armatura degli Spartan ed entrare davvero nel dramma della squadra, in modo che sembrasse un prodotto di Showtime. Come ha detto David, le nostre speranze ed i nostri sogni sono che la serie avrà un enorme appeal tra i fan di Halo e che possa piacere anche ai fan delle altre serie di Showtime.”

Master Chief non sarà l’unico protagonista della serie tv

Halo showtime serie televisiva
La serie sarà lo show più ambizioso mai realizzato da Showtime.

Levine ha inoltre aggiunto che creare un protagonista di cui praticamente non si vede mai il volto è un’impresa non da poco. Master Chief sarà uno dei personaggi principali, ma non l’unico personaggio di spicco presente nello show, ma l’aspetto fisico dell’iconico personaggio è stata una delle preoccupazioni principali di Showtime. Inoltre, la serie tv narrerà una storia completamente nuova rispetto agli archi narrativi già coperti dalla saga videoludica. Tuttavia, i fan possono tirare un sospiro di sollievo: la fedeltà al lavoro svolto da Microsoft 343 sarà totale.

“Sarà una nuova storia, ma siamo incredibilmente rispettosi della storia canonica della saga e collaboriamo con i ragazzi di Microsoft 343 per essere sicuri di non violare nulla di tutto ciò.”

Kyle Killen (già a lavoro su Awake) scriverà e farà da showrunner, con Rupert Wyatt, regista di Rise of the Planet of the Apes, che andrà a dirigere più episodi nella prima stagione di 10 puntate. Lo show non è ancora entrato in produzione, ma Nevins ha confermato di aver letto le sceneggiature e ritiene che Killen abbia creato un “mondo brillante ed in piena espansione” che posizionerà Halo come la “serie più ambiziosa di sempre” di Showtime.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

Fallout 76

La beta di Fallout 76 sarà identica al gioco completo

Soundfall

Soundfall, una nuova avventura a tema musicale dal team di Fortnite