Paladins è arrivato su Nintendo Switch in versione free to play

Paladins

Nintendo Switch con il passare dei mesi sta diventando sempre più una piattaforma solidissima per tutti quei videogiochi a bassa richiesta di risorse che amiamo giocare sul computer tra un tripla A e l’altro.

L’ultimo ad aggiungersi alla lista è un piccolo grande successo di Hi-Rez Studios: Paladins: Champions Of The Realm , lo sparatutto multigiocatore cooperativo che tanto ha richiamato le ire degli appassionati di Overwatch. Il titolo è finalmente disponibile in modo del tutto gratuito per tutti quelli che avranno la voglia di scaricarlo dal Nintendo eShop.

Paladins: Champions Of The Realm perde finalmente la dicitura con il prezzo!

I meno smemorati di voi ricorderanno sicuramente che il titolo era già presente sul Nintendo eShop: il titolo era disponibile soltanto per quelli che desideravano acquistare il Founder’s Pack, di conseguenza era impossibile giocare a Paladins: Champions Of The Realm senza sborsare 20€ circa.

L’arrivo della versione free to play finalmente rende l’offerta del titolo paritaria su tutte quante le console: il gioco ha una base gratuite e una serie di opzioni ottenibili tramite micro-transazioni, esattamente come su tutte le altre piattaforme di gioco dove Paladins: Champions Of The Realm è già affermato.

In questo preciso momento storico Paladins: Champions Of The Realm diventa il compagno perfetto per tutti i giocatori squattrinati che non possono permettersi l’ultimo capitolo di Mario o Zelda ma non vogliono saperne di giocare a Fortnite; in tal modo possiamo soltanto notare con piacere come la rosa di titoli free-to-play disponibili su Nintendo Switch si stia pian piano rifornendo di prodotti di qualità.

Purtroppo per quanto riguarda il crossplay tra le varie console abbiamo una brutta notizia: i giocatori di Nintendo Switch potranno giocare soltanto con i giocatori della console Microsoft; niente cross play con Sony (per motivi probabilmente simili a quelli del mancato crossplay per Fortnite che tanto ha fatto parlare di se) e con il PC (Questo, più probabilmente, è dovuto alla differenza dei sistemi di controllo).

paladins

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

No Man's Sky

Il lancio del nuovo update di No Man’s Sky è stato un successo da 40.000 giocatori

DnD eSport, eSports D&D, Dungeons & Dragons eSports

Il futuro di D&D negli eSports: vedremo competizioni di Dungeons & Dragons?