Shaun Escayg ha deciso di lasciare Naughty Dog

shaun escayg naughty dog

L’industria videoludica è un mondo che corre sempre ad alta, altissima velocità. Non è inusuale vedere carriere che iniziano e finiscono, ruoli che si alternano, e figure di spicco che salutano dopo un’onorata carriera. È esattamente di questo che stiamo per parlarvi. Dopo essere stato parte di Naughty Dog per ben sette anni, Shaun Escayg ha deciso di lasciare lo studio. Escayg era diventato una figura di spicco nel “canile” Sony, ricoprendo il ruolo di Creative Director nello sviluppo di Uncharted: L’Eredità Perduta. Non è dato sapere quale sarà la prossima mossa del creativo, che ha fatto intendere di essere alla ricerca di nuove sfide.

Naughty Dog perde un pezzo importante del suo studio

A chi non conoscesse la figura di Shaun Escayg possiamo tranquillamente dire che non si trattava affatto dell’ultimo arrivato in casa Naughty Dog. Arrivato nel celebre studio Sony circa sette anni fa, il creativo si cimentò subito con The Last of Us, uno dei titoli più celebri del colosso nipponico. Neanche il tempo di godersi il meritato successo che subito iniziò a lavorare su Left Behind, il DLC standalone della pluripremiata avventura di Joel ed Ellie. Subito dopo, Escayg partecipò allo sviluppo di Uncharted 4: Fine di un ladro, il capitolo finale della storia di Nathan Drake, e sullo spin-off della serie, Uncharted: L’Eredità Perduta. Proprio per questa ragione, il suo addio lascia tutti molto stupiti, data la durata della sua permanenza in Naughty Dog, soprattutto per la mole di lavoro che lo studio affronterà nei prossimi mesi.

Come tutti sanno, il developer è impegnato nella creazione di The Last of Us: Part II. Le idee in cantiere sono veramente tante, come lo stesso sviluppatore ha confermato. Alla PSX 2017, lo studio ha allestito una speciale conferenza, in cui non si è potuto non parlare della sua prossima fatica. Sono stati rilasciati numerosi indizi circa il sequel di TLOU. Chi volesse approfondire l’argomento, può cliccare sul nostro articolo. Tuttavia, Naughty Dog non ha assolutamente scartato l’idea di continuare anche la saga di Uncharted. Lo studio di sviluppo si è detto possibilista su un eventuale prosieguo del suo franchise, magari dedicandosi ad analizzare i suoi personaggi secondari, che è quanto accaduto con L’Eredità Perduta. D’altra parte, una serie capace di vendere 41 milioni copie non può di certo essere accantonata tanto facilmente.

Quale futuro per Shaun Escayg?

naughty dog abbandono
Sarà il creativo ad informare i suoi fan sul suo futuro.

Lo sviluppatore si è detto dispiaciuto per la separazione dai suoi colleghi e compagni d’avventura, ma non è escluso che lo troveremo presto all’opera altrove. Risulta tuttavia strano che uno studio come Naughty Dog abbia perso, nell’arco di appena sei mesi, due figure di un certo spessore come lui e Bruce Straley. Quest’ultimo ha annunciato il suo abbandono dopo quasi 18 anni di carriera in Naughty Dog. Fortunatamente si tratta di casi molto diversi da quello di David Ballard, che, ad anni di distanza, affermò di aver lasciato lo studio a causa di abusi sessuali subiti.

Non sappiamo quale futuro attenda Shaun Escayg, ma lui stesso ha affermato che sarà lui stesso a dare eventuali annunci tramite i suoi canali social.

Restate sintonizzati per ulteriori news in merito.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

monster hunter world pc

Monster Hunter: World arriverà su PC nell’autunno 2018

IGN

Licenziato il caporedattore di IGN, accusato di molestie