Microsoft non produrrà più l’adattatore per Kinect

kinect adattatore microsoft
Microsoft cessa la produzione dell'adattatore per Kinect


Microsoft ha fatto sapere che non verrà più prodotto l’adattatore per Kinect. La società americana ha deciso di terminare la produzione del Kinect Adapter, l’accessorio USB necessario per collegare la periferica di Xbox One alle altre versioni della console, Xbox One S, Xbox One X e anche su Windows. Non produrre più l’adattatore significa, di conseguenza, anche una lenta morte per il Kinect stesso che non potrà essere utilizzato da chi ha fatto il passaggio da Xbox One alle versioni più aggiornate.


Un membro dello staff di Microsoft ha dichiarato:

Dopo un’attenta considerazione, abbiamo deciso di interrompere la produzione dell’adattatore per Kinect per focalizzare l’attenzione sul lancio di nuovi accessori di gioco richiesti dai fan su Xbox One e Windows 10.

Alla domanda che lo interrogava sulla possibilità di rivedere l’adattatore, il portavoce di Microsoft non ha voluto rispondere per non essere costretto ad analizzare le prossime uscite su Xbox One in fatto di accessori, ma si è lasciato andare solo a un netto e lapidario: “non sarà più disponibile”.

Questa decisione sembra segnare la fine del supporto per Kinect su Xbox One. La situazione poteva essere prevista già nel 2016, quando Microsoft lanciò la Xbox One S senza la porta necessaria per collegare la periferica direttamente alla console. La periferica, infatti, può esser collegata via USB su PC, Xbox One S o Xbox One X, ma solo tramite l’adattatore Kinect.

Per otto mesi dopo il debutto di Xbox One S, Microsoft ha offerto l’adattatore gratis ai giocatori che stavano passando da Xbox One a Xbox One S. Questo ovviamente non ha potuto fermare il declino di uno strumento che non è mai stato amato, forse neanche dalla stessa Microsoft che non l’ha supportato come si deve.

Senza di esso, ovviamente, non sarà più possibile giocare a giochi Xbox One che richiedono il sensore. I videogiochi che richiedono l’utilizzo del Kinect non sono certo dei capolavori, basti pensare a Disneyland Adventures, Rush: A Disney-Pixar Adventure e Zoo Tycoon. Con queste premesse la sorte di Kinect non poteva essere un’altra. Ricordiamo anche che la dashboard di Xbox One non supporta i controlli gestuali basati su Kinect da novembre 2015.

L’adattatore Kinect è già fuori catalogo presso quasi tutti i principali rivenditori, con gli utenti che adesso possono avvalersi solo del mercato dell’usato, dove l’adattatore costa belle cifre: da 150 a 300 dollari, prezzi che lo rendono una proposta incredibilmente costosa per chiunque voglia ancora prendere un Kinect per la sua Xbox One.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

psychonauts 2 rimandato

Psychonauts 2 è stato rimandato al prossimo anno

doom nintendo switch

Doom: circa 81.000 copie vendute su Switch nella prima settimana