Il livello di libertà di Breath of the Wild dovrà essere mantenuto anche nel prossimo The Legend of Zelda


The Legend of Zelda: Breath of the Wild ha senza dubbio fornito nuova vita al franchise, grazie a una componente per la prima volta davvero open world, un’esplorazione degli ambienti quasi senza limiti e molto altro. Il producer Eiji Aonuma non vuole che queste acquisizioni vengano perse proseguendo nella serie, ed ecco cosa ha detto oggi sulla questione.

Prima di proseguire vi ricordiamo che abbiamo curato di recente diverse curiosità sul mondo di The Legend of Zelda: Breath of the Wild, tra le quali la sua nomina a gioco dell’anno presso i Games Awards, le idee per il futuro della serie, e anche il motivo per cui all’interno del titolo mancano gli arpioni.

Ma veniamo alle parole di Aonuma: -Sapete, non posso dire cosa altre persone e altre compagnie faranno con i propri giochi, ma posso parlare per me, specialmente per quanto riguarda la serie di The Legend of Zelda, l’incredibile libertà che questo gioco vi offre e quanto bene è stata recepita… per me, significa che questa libertà, il suo livello è qualcosa che dovrà essere mantenuto nei prossimi titoli del franchise. Mi si sono aperti gli occhi su quanto sia importante averla-.

The Legend of Zelda
The Legend of Zelda

-Quindi, una delle cose che vogliamo sempre sia chiara per i giocatori, è il fatto che essi riescano a capire quali siano le loro sfide, e quale sia il loro obiettivo. Vogliamo sempre che una sfida si riveli tale. Per esempio, se ci fosse qualcosa del tipo “ora non puoi fare questo perchè non possiedi gli strumenti necessari” o “non rientri nei requisiti” i giocatori non vorranno farlo più affatto. E noi dobbiamo lavorarci-.

– Insomma, proseguendo nella serie di The Legend of Zelda dobbiamo definitivamente considerare anche il modo di pensare, quando creiamo qualcosa- ha poi concluso Aonuma. La traduzione è nostra dall’inglese per l’intero stralcio.

Link fonte primo articolo originale.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Simone Pettine

Mi piace leggere, scrivere, videogiocare, approfondire la mia conoscenza delle lingue indoeuropee e mangiare i bambini.

Quasi confermato il Nintendo Direct di Gennaio, vediamo i dettagli

fumito ueda nuovo gioco

Fumito Ueda: un’immagine del suo prossimo gioco