Ovosonico è al lavoro su un nuovo videogioco

Ovosonico

Vi ricordate di Last Day Of June?
Last Day Of June è stato uno dei titoli di punta dell’industria videoludica italiana durante lo scorso anno: l’opera ha avuto talmente tanto successo da finire anche su Nintendo Switch beccandosi anche una nomination per i BAFTA e vincendo anche gli Italian Videogames Awards.

ovosonico

Nel corso dell’annata passata su Last Day Of June ne abbiamo viste molte: la colonna sonora ufficiale curata da Steven Wilson è uscita in vinile entrando nei giradischi di molti appassionati, abbiamo visto numerose puntate sul making of del titolo entrando negli studi della software house responsabile.

Non avevamo però sentito più parlare di altri titoli da parte di Ovosonico; quest’oggi possiamo smentire anche questa affermazione, per nostra fortuna.

Buone nuove da Ovosonico.

La software house che ne ha curato la realizzazione, Ovosonico, ha annunciato nel corso della giornata di essere al lavoro su una nuova IP, originale e ambiziosa quanto basta per portare il business dell’azienda nel mercato dei titoli “Indipendent AAA”.
Per fare questo l’azienda ha rafforzato la sua partership con 505 Games, controllata dal gruppo Digital Bros.

Nell’ottica della propria crescita, la software house ha deciso di trasferire la propria sede da Villa Ovosonico, a Varese in quel di Milano, negli uffici moderni del gruppo Digital Bros; nel pieno cuore di via Tortona. Così facendo sono migliorate le infrastrutture e gli spazi a disposizione del team per poter lavorare su tale progetto.

Collaborando con 505 Games l’azienda vuole utilizzare le risorse e il know-how di un team con più esperienza per realizzare un titolo in grado di sbalordire pubblico e critica; a tal proposito Ovosonico ha avviato una campagna di recruitement ed è alla ricerca di nuovi talenti con cui potenziare il proprio studio.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Fortnite

Fortnite: arrivano parco giochi e il concorso Blockbuster

shenmue I e II data

[UPDATE] Shenmue I e II: SEGA annuncia la data di uscita