HOME » news

Dragon Ball: trovata morta la doppiatrice giapponese di Bulma

dragon ball bulma

Oggi è un giorno di lutto per tutti i fan di Dragon Ball. Poche ore fa, le autorità giapponese avevano informato che Hiromi Tsuru, attrice e doppiatrice di fama nazionale e mondiale, è stata trovata senza vita all’interno della sua macchina. Come tutti gli appassionati della serie di Dragon Ball sanno, la donna era nota per aver dato la voce a Bulma uno dei personaggi femminili più famosi del manga e della sua versione animata. Dopo alcune ore di attesa, è stata resa nota anche la causa del decesso. La doppiatrice sarebbe morta a causa di una dissezione aortica.

Hiromi Tsuru ha dato la voce a Bulma e a tanti altri personaggi

dragon ball doppiatrice
La storica doppiatrice di Bulma è improvvisamente venuta a mancare.

Chiunque sia appassionato, o possa definirsi tale, di film, serie tv e anime, non può non riconoscere il fortissimo legame che si crea tra i fan ed il cast dei doppiatori. Molto spesso accade che il doppiatore, soprattutto se particolarmente dotato, riesca a dare una caratterizzazione, un’identità, che il personaggio precedentemente non possedeva. Proprio per questa ragione è particolarmente difficile, per un fan, accettare che il proprio personaggio preferito abbia “perso la voce”. Nonostante la bravura di Massimo Lopez, ad esempio, nessun fan dei Simpson è riuscito ancora a metabolizzare la morte dell’immenso Tonino Accolla, l’indimenticabile voce di Homer Simpson, nonché doppiatore di attori del calibro di Eddie Murphy e Jim Carrey.

bulma morta
Bulma, uno dei personaggi femminili più famosi del mondo degli anime.

Secondo quanto riportato dal sito giapponese Asahi News, la polizia giapponese aveva trovato l’automobile di Hiromi Tsuru ferma sulla Shuto Expressway a Tokyo. La doppiatrice di Bulma era stata trovata priva di sensi, con addirittura ancora la cintura di sicurezza addosso. L’ipotesi di un malessere era da subito stata presa in considerazione come la causa più probabile del decesso. Ipotesi poi successivamente confermata dai medici. L’attrice nipponica sarebbe stata colpita da una dissezione aortica, una malattia vascolare tanto rara quanto fatale, soprattutto se non curata tempestivamente.

Hiromi Tsuru, oltre ad aver doppiato Bulma, ha prestato la sua voce a tanti personaggi del mondo degli anime giapponesi. Tra questi, possiamo ricordare Madoka Ayukawa di Capricciosa Orange Road, Ukyo Kuonji di Ranma 1/2, Shakky di One Piece, Meryl Strife di Trigun. Per quanto riguarda invece il mondo dei videogiochi, Hiromi Tsuru è nota per aver doppiato il Dr. Naomi Hunter in Metal Gear Solid ed in Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots.

Ciao Hiromi, ci mancherai tantissimo.

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

Flammini 9 novembre 1957 - Parte II - Il diario del Dott. Flammini

Diario del dott. Flammini 9 Novembre 1957 – Parte I

SOMA: annunciata la data d’uscita su Xbox One