HOME » news

Deep Down: Capcom registra il marchio una seconda volta


La legge sul diritto d’autore è una legge strana. Ti permette di registrare un marchio, ma poi sei obbligato a produrre il bene registrato, altrimenti te lo sottraggono. Ne sa qualcosa Capcom che da anni insegue il fantomatico Deep Down.


deep-down-capcom-registra-marchio

Abbiamo ormai perso il conto delle volte in cui ci siamo chiesti: “che fine ha fatto Deep Down?“. A questa domanda ancora non abbiamo risposta, ma qualche segnale arriva dagli Stati Uniti. Deep Down è stato registrato per la prima volta negli USA nel lontano 2013. È stato poi rinnovato nel 2014, nel 2015 e ancora una volta nel 2016. Del gioco però nessuna traccia. Nel 2017 Capcom aveva due scelte: o rinnovare di nuovo il marchio, ma con l’obbligo di far uscire il gioco entro l’anno, oppure lasciarlo scadere. La scelta è ricaduta su…una terza via, ovvero registrare nuovamente il marchio Deep Down, ma come prodotto nuovo. Lo stesso sviluppatore Yoshinori Ono ha ammesso che il gioco stava diventando troppo grande e così il prodotto che stanno sviluppando adesso è “qualcosa di diverso”. In che senso non sapremo dirvelo ancora per un po’, al momento però le cose certe sono due: la produzione di Deep Down continua, e almeno per quest’anno non se ne parla proprio di poterci giocare.

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

I Am Setsuna: trailer tra novità e tradizione

Horizon Zero Dawn – Zona Limitata