HOME » news

The Last of Us: Part II – Due nostre teorie sul gioco


Articolo a cura di Domenico De Rosa


Possiamo affermare serenamente e senza alcun dubbio che la conferenza tenuta da Sony in occasione del PlayStation Experience 2016 è stata il tripudio di Naughty Dog, che ha sì aperto alla grande l’evento, ma allo stesso tempo, lo ha chiuso tra l’incredulità (in senso positivo) generale. Incredulità che subito si è trasformata in urla di gioia e boati all’apparizione durante l’ultimo trailer del simbolo delle Luci, particolare che subito ci ha portato a pensare che FINALMENTE il sogno di tutti i giocatori poteva considerarsi realtà: The Last of Us 2, o meglio, The Last of Us: Part II è in sviluppo e prima o poi vedrà la luce. Il filmato proposto, dalla durata di circa quattro minuti è assai significativo e subito insinua in noi alcune domande legata alla trama del gioco e al significato della parola “odio” introdotta da Naughty Dog all’interno del già marcio mondo che caratterizza The Last of Us. Dunque, dopo un’attenta analisi del trailer, due sono le teorie che sono riuscito a elaborare e che andrò ora a esporvi.

Teoria 1: La lotta per la sopravvivenza di Ellie

“Li ucciderò tutti!”… questo sembrerebbe essere il chiaro messaggio di Ellie, rivolto ovviamente verso i membri delle Luci. La ragazza, ormai 19enne, è stata chiaramente risucchiata da ciò che la circonda. Non solo dal virus, che ormai avrà corroso quasi ogni essere vivente, ma soprattutto dal suo destino. Quindi, nella prima teoria che ho elaborato, non posso che pensare che Joel abbia deciso finalmente rivelato la verità alla ragazza, una cruda verità che la vorrebbe sacrificata in cambio della salvezza dell’intera umanità. Dunque, dopo aver capito che per sopravvivere dovrà lottare contro più nemici, Ellie, insieme al fido Joel, ha deciso di iniziare una caccia spietata verso le Luci, intuendo che l’unica via di salvezza non è altro che la morte, forse ingiusta, di ogni singolo soldato o membro appartenente al gruppo militare. Quale sarebbe a questo punto lo scopo del gioco? Semplice: la ricerca delle basi e degli accampamenti delle Luci e la loro totale eliminazione. Come infatti vediamo nel trailer, mentre la giovane donna suona una chitarra, presumibilmente dopo una dura lotta (è ferita e sanguinante), assistiamo all’entrata in scena di un armato Joel, quasi fiero di aver fatto una carneficia e aver eliminato potenziali assassini della “sua” Ellie. E quel “Li ucciderò tutti” di Ellie sembrerebbe essere la carica energetica che conferisce all’uomo la forza di sterminarli tutti.

the-last-of-us-part-ii-due-nostre-teorie-sul-gioco

Teoria 2: Tra fuga e bugie

Se nella prima teoria da me elaborata il punto cardine è la verità, la seconda teoria è assai più contorta e si basa su fondamente impregnate di bugie. E se Ellie avesse passato gli ultimi cinque anni a uccidere degli innocenti che altro non volevano che salvare l’intero genere umano? E se Joel non avesse mai detto la verità alla ragazza? E se Ellie dal canto suo avesse intuito tutto, senza però farne parola con Joel? Con un presupposto simile, l’unica idea che possiamo farci è di un duo in fuga da tutto e da tutti. In fuga dagli infetti, in fuga dai Clicker e soprattutto, in fuga dalle Luci. A questo punto però entrerebbe in scena la bugia di Ellie, intenta a nascondere la verità al padre acquisito, e assecondando di fatto la sua mattanza nei confronti delle stesse Luci. Ciò potrebbe essere spiegato da una sequenza assasi significativa presente nel trailer: mentre Ellie suona la chitarra, un taglio sulla fronte e la conseguente fuoriuscita di sangue, creano un effetto “lacrima di sangue”, interpretabile come tristezza da parte della “nuova” Ellie nei confronti di tutto quel sangue innocente versato. Inoltre, il tremolio della sua mano fa pensare al rimorso su qualcosa di appena compiuto. La sua sottomissione verso la bugia di Joel poi verrebbe fuori da quel “Li ucciderò tutti!”, che altro non è che l’esecuzione della volontà di Joel, ma non della ragazza. A questo punto il dubbio che mi assale è: l’odio a cui fa riferimento Naughty Dog è quello versato dai due protagonisti nei confronti delle Luci, oppure è l’odio che Ellie prova nei confronti di Joel per non averle mai detto la verità in tutti questi anni?

the-last-of-us-part-ii-due-nostre-teorie-sul-gioco-1

Conclusione

Quale sarà la reale trama del gioco, a noi per il momento non è dato saperlo. Tutto ciò che abbiamo tra le mani sono solo quattro (magnifici) minuti di trailer, tante aspettative e quella voglia matta di mettere le nostre mani sul gioco quanto prima. Ma se dovessimo basarci su queste due teorie, secondo voi quale potrebbe avvicinarsi di più a ciò che sarà realmente The Last of Us: Part II?


Final Fantasy XV – Guida ai Talenti: Fotografia, Esplorazione, Cucina e Pesca

Classifica UK (28 novembre – 4 dicembre)