Lost Soul Aside: ecco un nuovo video del gioco


Dopo diversi mesi di assoluto silenzio, torniamo a parlare di Lost Soul Aside. Erano in tanti a chiedersi che fine avesse fatto il gioco, dopo aver sbalordito i gamer di tutto il mondo con un video tanto breve quanto stupefacente. Ebbene, apprendiamo oggi che il progetto del giovane creativo cinese Yang Bing gode di ottima salute, e che sta facendo importanti progressi. Come riportato da un canale televisivo giapponese, il titolo avrebbe incontrato anche il gradimento di un produttore, pronto ad investire una cifra consistente nel videogame. Sembra proprio che, tra non molto, il sogno di un ragazzo si tramuterà in una bellissima realtà.

Lost Soul Aside: come creare un videogame da soli

Come molti di voi ricorderanno, lo scorso 30 Luglio 2016 fu pubblicato un primo assaggio di Lost Soul Aside. Sul canale youtube di Yang Bing, fu caricato un video di 5 minuti e mezzo, che metteva in mostra la qualità immensa di un progetto ideato e creato da una sola persona. Il gioco presentava una chiara matrice giapponese, le cui principali influenze risiedevano in Final Fantasy XV ed in Devil May Cry, soprattutto per la parti action mostrate. In breve, quel video fu visualizzato da oltre 2 milioni di persone, attirando l’attenzione di un colosso come Sony. L’azienda giapponese, a tempo di record, riuscì a mettersi in contatto con il giovane creatore di Lost Soul Aside, sostenendolo e aiutandolo nello sviluppo. Dallo scorso 27 Aprile non avevamo più avuto informazioni sul titolo, neanche attraverso i canali social del progetto; fino ad oggi.

Poche ore fa, sul canale televisivo giapponese HNK TV, è stato pubblicato un servizio giornalistico su Lost Soul Aside. Nel video in questione, che vi lasciamo in allegato, viene spiegata l’iniziativa Sony per supportare giovani creativi cinesi, proprio come Yang Bing. Nel filmato compaiono anche Kenji Kajiwara, direttore di Sony Interactive Entertainment Japan and Asia, ed un produttore, che è arrivato ad investire ben 600.000 dollari nel gioco. Secondo l’investitore, infatti, Lost Soul Aside avrebbe tutte le carte in regola per competere con i videogame occidentali più blasonati.

Lost Soul Aside: altre informazioni sul gioco

Lost Soul Aside si presenta come un Action Role Play Game in piena regola. Il giocatore vestirà i panni di Kazer, nato da un incrocio con una creatura appartenente ad una razza aliena chiamata Arena. Il titolo narrerà le avventure del protagonista, che dovrà sconfiggere dei mostri apparsi 10 anni prima degli eventi narrati, in conclusione di una non meglio specificata guerra. Un altro personaggio di particolare rilievo sarà Ventas, un amico di infanzia di Kazer, e obbligato a scontrarsi con lui per ragioni non ancora chiare.

Non è ancora dato sapere se ci saranno campagne Kickstarter per finanziare il gioco. L’unica cosa certa è che Lost Soul Aside è attualmente in fase di sviluppo presso lo studio Utilizero Games, che, tra le altre cose, sta attualmente reclutando personale. Tutti coloro che fossero interessati ad un’opportunità lavorativa nell’ambito dello sviluppo di videogame, possono inviare il loro portfolio all’indirizzo hr@ultizerogames.com. Con buona probabilità, dato il supporto offerto al progetto da Sony, è facile immaginare che Lost Soul Aside diventi un’esclusiva Playstation. Quello che però fa piacere apprendere, è che il sogno di “intrattenere i giocatori di tutto il mondo” del Yang Bing si tramuterà presto in realtà.

Restate sintonizzati per ulteriori news in merito.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

RAID: World War II è ora disponibile in versione fisica per console

Wolfesntein II: The New Colossus – Alla scoperta della colonna sonora