Overwatch: Blizzard dichiara guerra agli utenti poco affidabili


Siamo soliti leggere di minacce abbastanza pesanti da parte degli sviluppatori nei confronti di hackers e cheaters. Stavolta però Blizzard, per Overwatch, se la prende anche con gli utenti onesti…ma poco sportivi.


Queste sono le penalità annunciate per gli utenti che abbandonano una partita competitiva prima della fine naturale della stessa (le penalizzazioni valgono sin dalla fase beta): la prima volta si riceve un messaggio nel quale si avvisa che non saranno più tollerati abbandoni anticipati; la seconda volta si otterranno solo il 75% dei punti esperienza della partita; dalla terza volta in poi scattano le sospensioni. Non sono state specificate le tempistiche delle sospensioni, ma dovrebbero andare a crescere. La prima sospensione sarà “leggera”, forse qualche ora o un giorno, man mano che l’utente inaffidabile continuerà a comportarsi male, la penalizzazione salirà fino al ban per l’intera stagione che dura circa 2 mesi e mezzo. Poco importa se la partita si è interrotta perché stavate perdendo e non volevate più giocare, oppure se vi è saltata la connessione, a Blizzard (e agli altri utenti che giocano con voi) non importa.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Berserk: primo trailer e prime immagini

Romance of the Three Kingdoms XIII, scopriamo il bond system