Modern Combat 5 Blackout – Recensione


Con il passare degli anni, la serie Modern Combat si è evoluta: da semplice “clone” di Call of Duty, il titolo Gameloft ha trovato una sua identità, diventando di fatto il punto di riferimento per tutti gli amanti degli sparatutto per smartphone e tablet. Oggi la casa francese lancia Modern Combat 5 Blackout, app disponibile su iOS e Android al prezzo di 5,99 euro. Lo abbiamo provato per voi, ecco la recensione di Games.it, buona lettura.
Inferno sulla terra
Modern Combat 5 ci mette nei panni di Phoenix, soldato che si trova coinvolto in una missione scottante: siamo a Venezia e il nostro eroe dovrà trasportare in tutta sicurezza un carico di armi di distruzione di massa per evitare che finiscano nelle mani di un gruppo di terroristi. La storia è ambientata inizialmente a Venezia ma con il progredire della campagna ci sposteremo in città come Parigi, Tokyo e New York, giusto per citarne alcune, tutte fedelmente riprodotte.
Il gioco è uno sparatutto in prima persona piuttosto tradizionale, la trama si snoda lungo sequenze filmate, QTE e scene d’azione degne di un film hollywoodiano. La campagna presenta una buona alternanza tra missioni più complesse e missioni rapide, in cui dovremo magari salvare un ostaggio oppure uccidere un determinato numero di soldati nel minor tempo possibile. Semplicemente spettacolari le sequenze a bordo di gommoni e aerei da guerra, che rendono il gioco molto più coinvolgente e dinamico rispetto al passato. 
La campagna vi porterà via tra le 8 e le 10 ore per essere completata, ma c’è una novità, ovvero il multiplayer “integrato” nella storia. Il sistema di progressione del personaggio è condiviso tra le due modalità e i progressi verranno mantenuti quindi sia in singolo che in multi. Inizialmente non sarà possibile accedere alle mappe multigiocatore fino a quando Phoenix non avrà raggiunto il quinto livello di esperienza. C’è però un rovescio della medaglia: proprio per garantire la continua sincronizzazione dei dati e delle statistiche, sarà necessario essere connessi per giocare a Modern Combat 5. Se la linea cade, il gioco si disconnette e non sarà possibile riprende il gioco offline. Una scelta che la casa francese ha già effettuato con The Amazing Spider-Man 2, salvo poi tornare sui propri passi e rimuovere questa feature, viste le numerose lamentele dei giocatori.
Nel momento in cui scriviamo, non abbiamo avuto modo di cimentarci nel multiplayer, poichè il gioco è stato testato in anteprima grazie ad un codice di prova fornito da Gameloft. Se siete interessati, torneremo su questo aspetto con un hands-on specifico, fateci sapere nello spazio dedicato ai commenti o magari sulla nostra pagina Facebook.
Non vogliamo rovinarvi il divertimento e quindi non riveleramo altri dettagli sulla trama, sappiate solo che in determinati momenti dovrete prendere delle scelte che influenzeranno il corso degli eventi… una bella responsabilità per un soldato scelto. Non possiamo scendere nei dettagli, ma non resterete delusi, questo è certo.
Abbiamo parlato poco sopra dei mezzi a disposizione (aerei, elicotteri, motoscafi, gommoni, carri armati, SUV ecc), Modern Combat 5 si contraddistingue anche per la notevole qualità dell’arsenale. Lo store è ricchissimo, dalle semplici pistole ai pugnali, passando per fucili a pompa, mitra, fucili da cecchino, granate semplici oppure a ricerca, non manca proprio nulla. Non sono presenti microtransazioni, per una precisa scelta degli sviluppatori, le armi dovranno quindi essere sbloccate giocando, così come tutti i potenziamenti successivi.
Uno spettacolo per gli occhi
A livello squisitamente tecnico, Modern Combat 5 Blackout è una vera gioia per gli occhi: il motore grafico utilizzato dalla casa francese è capace di restituire immagini nitide, fluide e pulite in qualsiasi situazione, con modelli poligonali dettagliatissimi (ma leggermente sgranati nelle riprese ravvicinate) e ambientazioni lussureggianti. Particolarmente meritevoli le esplosioni e gli effetti di fumo, oltretutto i designer e i grafici di Gameloft hanno optato per tonalità come arancione, nero, grigio e argente, che restituiscono al gioco un aspetto particolarmente “metallico”, perfetto per un prodotto di questo tipo.
Abbiamo provato il gioco su iPad 2, iPad Mini e iPhone 5: in tutti e tre i casi possiamo dire di aver giocato ad un titolo fluido, anche se sui device più datati la grafica appare più scialba, mentre sullo schermo Retina i colori e i dettagli risaltano al massimo. Il nostro consiglio è quello di giocare a Modern Combat 5 su un dispositivo di recente produzione, in modo da godere al 100% dell’ultima fatica di Gameloft.
Notevole anche l’interattività con l’ambiente, è possibile sparare ad esempio alle bombole di gas e distruggere parte dell’ambiente circostante, inoltre edifici e palazzi si distruggono a seguito di esplosioni particolarmente forti. Molto buono anche il comparto audio, con un buon doppiaggio generale e musiche di sottofondo sicuramente adatte all’atmosfera. Anche i controlli risultano nel complesso piuttosto comodi, con un joypad virtuale a 360 gradi e tasti per sparare, lanciare le granate e cambiare arma. Dal menu principale possiamo comunque regolare lo schema dei controlli scegliendo tra le varie combinazioni possibili.
Infine, qualche nota: il gioco pesa 760 MB ed è compatibile con iPhone 4S/5/5S/5C, iPad Mini e Mini Retina, iPad Air, iPad 2/3/4G, iPod Touch 5G aggiornati ad iOS 7. Tutti i testi a schermo sono tradotti in italiano e come detto, il gioco non presenta acquisti in-app.
Giudizio finale
Modern Combat 5 è in questo momento il miglior sparatutto per piattaforme mobile disponibile sul mercato, nonchè uno dei migliori titoli che possiate trovare su App Store e Google Play. Profondo, cattivo, violento e adrenalinico, Modern Combat 5 è tutto questo e anche di più. Peccato per qualche piccolo difettuccio, come la necessità di essere sempre connessi alla rete per giocare, che potrebbe limitare la fruibilità del gioco se non abbiamo a disposizione una rete (Wi-Fi o 3G che sia). Ma per il resto, sarebbe assurdo lamentarsi di un prodotto del genere, venduto ad un prezzo contenuto (5,99 euro) e privo di acquisti in-app.
L’ennesimo centro di Gameloft, sconsigliato solamente a coloro che odiano il genere e attendono un nuovo Candy Crush o Bubble Witch Saga con cui passare le proprie giornate. Per tutti gli altri, Modern Combat 5 Blackout è un must have assoluto.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Forza Horizon 2: svelate le prime 100 auto

PlayStation 4: Sony pensa a nuovi bundle per le feste?